Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:45 METEO:FIRENZE20°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Addio a Piero Angela, il figlio Alberto: «È stato come vivere con Leonardo da Vinci»

Attualità sabato 30 luglio 2022 ore 14:51

Se la carne sintetica attenta alla bistecca

La bistecca alla fiorentina

Contro la carne realizzata col bioreattore ecco il manifesto degli agricoltori a cui le istituzioni aderiscono in difesa del piatto patrimonio Unesco



FIRENZE — Giù le mani dalla bistecca, taglio di carne - anzi di "ciccia" - emblema della fiorentinità e della toscanità a tavola patrimonio dell'Unesco: a difenderla dalle carni sintetiche realizzate con un bioreattore è un manifesto promosso dagli agricoltori Coldiretti e sottoscritto dal presidente della Regione Eugenio Giani che stamani ha firmato a Firenze, a Casa Coldiretti a Porta al Prato.

L'occasione è stata fornita dal consiglio federale dell'associazione, a cui hanno preso parte la vicepresidente della Regione Stefania Saccardi e l’assessore del Comune di Firenze Cecilia Del Re. La firma del manifesto è stata tenuta a battesimo da due bistecche alla fiorentina da due chili ciascuna.

Sono mesi ormai che gli agricoltori si battono contro il rischio di sostituzione della carne naturale proveniente "da un sistema di allevamento sostenibile, sicuro, trasparente che ha ricadute su ambiente, paesaggio, economia, occupazione e turismo, con la carne artificiale costruita in laboratorio figlia delle multinazionali e delle regole del profitto", sono le parole dell'associazione toscana affidate ad una nota. 

“Ora è la volta della carne sintetica che vuole sostituire la nostra bistecca patrimonio dell’Unesco ed i nostri hamburger - spiega Fabrizio Filippi, presidente di Coldiretti Toscana - con la carne prodotta in un bioreattore. E ci sono start-up e grandi investitori che stanno già lavorando per produrre il latte senza mucche e pastori, le uova senza galline, il miele senza api, il pesce che non nuota e chissà quale altro cibo in vitro". 

Firmando il manifesto Giani ha ricordato come agricoltori e allevatori “garantiscano alle tavole prodotti autentici e sani, in una visione del mondo in cui dobbiamo tornare ad essere autonomi dal punto di vista alimentare”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La 48enne dispersa da ieri insieme al suo cane è stata individuata nel tardo pomeriggio lungo la costa. L'animale è morto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità