Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 18 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità lunedì 19 ottobre 2020 ore 19:40

Giani presenta i primi sette assessori regionali

Eugenio Giani
Eugenio Giani

Per ora nessun esponente di Italia Viva in giunta ma il nome potrebbe arrivare a breve. Ci sono anche tre consiglieri delegati



FIRENZE — Al termine della prima seduta del nuovo Consiglio regionale e dopo aver illustrato il programma di mandato, il nuovo presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha reso noto, per ora, solo sette degli otto componenti della nuova giunta che in questa prima fase lo affiancheranno: sono gli esponenti del Pd Alessandra Nardini (Pisa), Stefano Ciuoffo (Prato), Simone Bezzini (Siena), Stefano Baccelli (Lucca), Monia Monni (Firenze), Leonardo Marras (Grosseto), e Serena Spinelli della lista Sinistra civica ecologista, anche lei di Firenze. Ad eccezione di Baccelli, i nuovi assessori sono tutti eletti in Consiglio e quindi, entrando in giunta, lasceranno il posto ai primi dei non eletti.

L'ottavo posto in giunta previsto dallo statuto, per ora, non è stato assegnato perchè non è stato ancora trovato un accordo con Italia Viva, l'altro alleato della coalizione di centrosinistra che sostiene Giani. "Italia Viva era partita questa mattina con l'idea di mettersi all'opposizione e questo aveva prodotto situazioni di preoccupazione e magari di tensione anche nel gruppo del Pd - ha dichiarato il governatore - Poi abbiamo recuperato e mi sembra che questa sera posso guardare al futuro di mercoledì (data della prossima seduta consiliare, ndr) con più ottimismo. Non sono definitivamente convinto di aver risolto le situazioni ma di aver fatto un passo in avanti affinchè questo possa avvenire nelle prossime 48 ore sì". L'eventuale ingresso in giunta di Italia Viva è quindi rinviato di due giorni (il nome più gettonato nelle ultime ore è Alessandro Cosimi, ex sindaco di Livorno). Ma resta comunque un altro nodo da sciogliere: la rappresentanza nell'esecutivo regionale anche di Arezzo, per adesso grande assente.

Giani non ha ancora assegnato le deleghe agli assessori, lo farà giovedì prossimo durante la prima seduta di giunta, ma ha precisato di volerne affidare alcune a tre consiglieri regionali del Pd che quindi parteciperanno ai lavori dell'esecutivo: Gianni Anselmi, eletto a Livorno, Giacomo Bugliani, eletto a Massa Carrara, entrambi al secondo mandato, e Iacopo Melio, eletto nella circoscrizione di Firenze.

Il governatore ha presentato al Consiglio anche il programma di mandato, raccolto in 149 pagine organizzate in 21 titoli, indicando come centrali due settori: la sanità, mai così rilevante con l'emergenza Covid, e il lavoro.

Il Consiglio regionale si riunirà nuovamente mercoledì 21 Ottobre per la votazione sul programma di governo. Soltanto dopo il presidente Giani procederà con la formalizzazione delle nomine degli assessori e delle deleghe. Assessori che presto potrebbero salire a nove: il governatore ha già annunciato di voler procedere molto velocemente alla stesura di un disegno di legge per aumentare il numero degli assessori e istituire anche la figura del sottosegretario alla presidenza della giunta regionale, come già fatto in Emilia Romagna.

Qui sotto l'articolo collegato sull'elezione del nuovo presidente del Consiglio regionale, dei vicepresidenti e dei segretari dell'Ufficio di presidenza

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Controlli per il rispetto delle norme anti-covid. Le volanti della polizia sono intervenute intorno alle 21 nel locale, multe per tutti
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità