Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:14 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 09 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Di Battista si sfoga: «Nel M5S io bollato come Attila. Conte un galantuomo, di Grillo non mi fido»

QUI ambiente domenica 31 ottobre 2021 ore 08:00


Rifiuti, in Italia ci costano 176 euro l’anno ad abitante

Il costo della gestione viene riversato su cittadini e imprese con la TARI. Si va dai 253,73 euro in Liguria ai 136,62 del Friuli Venezia Giulia



FIRENZE — Il Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (SNPA), ed in particolare, ISPRA, attraverso il Catasto dei rifiuti, fornisce i dati (2011-2019) dei costi sostenuti dai comuni per la gestione dei servizi di igiene urbana, nelle sue varie componenti (rapportati al numero di abitanti ed ai kg di rifiuti gestiti)

I dati presenti nel Catasto sono riferiti ad un campione di 6.199 comuni pari al 78,3% del totale dei comuni ed all'85,8% della popolazione complessiva.

A livello nazionale, i costi totali annui dei servizi di igiene urbana fra il 2012 ed il 2019 sono passati da 159,00 a 175,79 (euro per abitante) e da 31,05 Eurocent per kg a 34,70.

I dati pro capite del 2019 variano da un costo massimo complessivo di gestione del servizio di igiene urbana di 253,73 euro in Liguria al minimo di 136,62 euro del Friuli Venezia Giulia. La forbice sembra davvero ampia e quello che colpisce è che nella regione più "virtuosa" si ha una percentuale di raccolta differenziata del 67,2% mentre in quella in cui si spende di più del 52,7%. In Liguria pesano notevolmente gli "altri costi".

I dati invece rapportati alla quantità di rifiuti gestiti, varia da 78,48 Eurocent a kg per anno della Basilicata ai 47,48 dell'Emilia-Romagna. Anche in questo caso sostiene costi molto superiori la regione che ha una percentuale di raccolta differenziata minore (la Basilicata è al 48% rispetto al 70,2% dell'Emilia-Romagna).

Ricordiamo che queste valutazioni sui costi hanno un interesse diretto per tutti noi, considerato che, da gennaio 2014, paghiamo la TARI, la tassa destinata appunto a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Marco Talluri
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una vettura contromano sulla Firenze Pisa Livorno si è scontrata con altre due automobili. Cinque persone sono rimaste ferite nell'incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità