Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Attualità mercoledì 05 ottobre 2016 ore 14:45

Le nuove tariffe dell'acqua in Toscana

Servizio di Elisabetta Matini

L'assemblea dei sindaci dell'Ait ha dato l'ok. Aumenti più alti per Geal (Lucca) e Acque (Pisa, Cuoio, Empoli). Il più basso per Asa (Livorno)



FIRENZE — L’assemblea dei sindaci dell’Autorità Idrica Toscana ha approvato a maggioranza gli aumenti delle bollette di tutti i gestori del servizio idrico regionale. In alcuni casi, gli incrementi sono più contenuti di quelli stabiliti in precedenza dai gestori. Eccoli:

Gaia (zona Versilia, Massa e Carrara): incremento del 5 per cento;

Geal (città di Lucca):  incremento del 6,5 per cento; 

Acque (zona Pisa, Cuoio, Empoli): incremento del 6,8 per cento invece del 7,7 per cento; 

Publiacqua (zona Firenze, Prato, Pistoia): incremento del 4 per cento invece del 7,5 per cento; 

Nuove Acque (zona Arezzo): incremento del 3,8 per cento; 

Asa (zona Livorno); incremento del 2,7 per cento invece del 6,5 per cento; 

Acquedotto del Fiora (zona Grosseto e Siena): incremento del 4,4 per cento invece del 4,9 per cento

"Non tutti i sindaci erano d’accordo su questi aumenti tariffari - ha spiegato l'Autorità idrica toscana in una nota - ma, per legge, se non si fosse deciso su queste proposte che abbassano le tariffe, i cittadini si sarebbero trovati a pagare di più in bolletta perchè, in assenza di una decisione dei sindaci, restava valido l’incremento proposto dal gestore".  

“Si è voluto tenere insieme la possibilità di attuare gli investimenti necessari da qui al 2020 - ha dichiarato il direttore generale di Ait, Alessandro Mazzei – tenendo coperti i vari piani economici delle aziende di gestione e abbassando le percentuali di incremento delle bollette per andare incontro ai cittadini”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport