Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:55 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Emissioni di CO2: l'impatto di internet, cloud e streaming sul riscaldamento globale e come ci ingannano i big del web

Attualità venerdì 27 agosto 2021 ore 17:00

In Toscana 4.500 sanitari no vax, scattano le sospensioni

Partite le lettere con l'ultimatum e poi scatta l'allontanamento dal lavoro senza lo stipendio. La Asl Toscana Centro ha già notificato 4 sospensioni



FIRENZE — In Toscana sono circa 4.500 gli operatori sanitari che non hanno richiesto la somministrazione del vaccino anti-Covid su un totale di circa 50mila e per questo rischiano la sospensione dal lavoro, senza stipendio. Questo prevede la legge e le Asl si sono attivate con le istruttorie sui singoli casi esaminati per ciascuna area di competenza.

La prima Asl a rompere gli indugi è stata la Asl Centro che ha notificato all'Ordine dei medici di Firenze le prime sospensioni, a seguire la Asl Toscana Nord Ovest e la Sud Est.

Nei territori dell’Asl Toscana Nord Ovest sono 1.483, nell’Asl Toscana Sud Est altri 1000 mentre nella Centro risultano 1.978.

Le prime 110 lettere sono state annunciate dall’Ordine dei medici di Firenze con il presidente, Pietro Dattolo, che ha commentato "Un medico che ha posizioni no vax dovrebbe avere il buon senso di cambiare professione".

Ma come funziona la procedura di sospensione? Dattolo ha spiegato che "l’accertamento sugli operatori non vaccinati spetta all’Asl. La sospensione scatta di conseguenza, attraverso una delibera dell'Ordine che, di fatto, applica la legge, prendendo atto della segnalazione della Asl. L’istruttoria dell’Asl si dovrà chiudere entro il 31 Agosto".

"Ci auguriamo una presa di coscienza da parte di chi ancora non si è vaccinato, per limitare al massimo i disagi per i pazienti: ognuno di noi ha come primo obiettivo la loro salute e il servizio che offriamo ai cittadini" ha aggiunto il presidente dell'Ordine fiorentino ed in effetti l'operazione di sospensione ha una forte controindicazione, quella di far mancare personale nei reparti "Nel caso in cui il numero dei non vaccinati fosse particolarmente rilevante, con un numero alto di sospensioni si correrebbe il rischio di mettere in difficoltà il sistema sanitario".

La sospensione senza stipendio non consente di svolgere l'attività in nessun ambito sanitario ed ha durata fino a quando l'operatore sanitario non effettua la vaccinazione.

E nel frattempo? L'ipotesi è di provvedere alla sostituzione del personale mancante attraverso contratti a termine.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tre gravi incidenti in poche ore si sono verificati nella giornata di oggi, due nell'Aretino e uno nel Senese. Sono tutti e tre ricoverati in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca