Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 04 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pallone spia cinese colpito e abbattuto: le immagini della caduta in Usa

Attualità sabato 18 marzo 2017 ore 19:18

Strage, i familiari approvano la scelta su Moretti

Il Tesoro ha nominato Alessandro Profumo al posto dell'ex ex ad di Fs e di Rfi, condannato a sette anni per il disastro di Viareggio



VIAREGGIO — Il presidente dell'associazione 'Il mondo che vorrei onlus' che riunisce i familiari delle 32 vittime della strage del 29 giugno 2009 a Viareggio, Marco Piagentini, aveva chiesto espressamente al ministro dell'economia Pier Carlo Padoan di non rinominare Mauro Moretti a capo di Leonardo, ex Finmeccanica. 

Ora che la scelta è ricaduta su Alessandro Profumo, Piagentini torna a dare voce al pensiero dei familiari. Ma mette dei paletti: "Si potrebbe dire ''meglio tardi che mai'', se non fosse che il 29 giugno 2009, 32 persone sono morte bruciate vive nelle proprie abitazioni". 

"Se questo è un primo passo lo accogliamo positivamente, chiediamo che si continui su questa strada che non sia solo un fulmine a ciel sereno, non vorremmo vedere uscire certi
personaggi dalla porta e rientrare poi dalla finestra. Tuttavia un granello di sabbia non cambia quello che è successo dal quel 29 giugno ricordo le ri-nomine da indagato e le promozioni da imputato. Ricordiamo inoltre che Mauro Moretti - aggiunge Piagentini - è ancora Cavaliere del Lavoro e che il condannato Giulio Margarita è ancora in Ansf. Chiediamo nuovamente - è la
conclusione - che chi condannato rinunci alla prescrizione e si faccia giudicare per tutte le responsabilità accertate già in primo grado da un Tribunale Italiano anche nei prossimi gradi di
giudizio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno