Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:26 METEO:FIRENZE19°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, caos dopo il derby: Mourinho furioso lascia la conferenza stampa

Cronaca mercoledì 15 agosto 2018 ore 06:00

Ponte crollato, le opere toscane di Morandi

Il ponte Vespucci a Firenze
Il ponte Vespucci a Firenze

Oltre al viadotto crollato a Genova, l'ingegnere ha realizzato: ponte Vespucci a Firenze, passerella a Vagli e consolidamento della Torre di Pisa



FIRENZE — Circa duecento metri del ponte Morandi sulla A10 Genova - Savona sono crollati intorno a mezzogiorno. Il bilancio provvisorio, alla mezzanotte di martedì 14 agosto, parla di 26 morti.

Il viadotto, inaugurato nel 1967, è stato progettato dall'ingegnere Riccardo Morandi, nato nel 1902 a Roma e deceduto nel 1989, sempre nella capitale.

Morandi, come spiega l'enciclopedia Treccani "si è dedicato allo studio e alla sperimentazione del calcolo e della tecnologia dei materiali, in particolare delle strutture cementizie, passando progressivamente dalla progettazione di edifici civili e industriali a quella di grandi strutture e di ponti".

Nel lunghissimo elenco di opere realizzate ce ne sono diverse anche in Toscana.

Nel 1949 contribuisce al progetto di ristrutturazione del Ponte di San Niccolò a Firenze.

Nel 1952 Morandi progetta il Ponte sull'Arno tra Empoli e Spicchio di Vinci, inaugurato poi nel 1954.

Un altro Ponte Morandi è quello realizzato in alta Garfagnana, passerella che attraversa il lago di Vagli. Progettata nel 1953.La passerella sul lago di Vagli in Garfagnana

L'ingegnere romano è tra i progettisti, insieme a Giorgio Giuseppe, Enzo Gori e a Ernesto Nelli del Ponte Amerigo Vespucci sul fiume Arno a Firenze. L'attraversamento venne realizzato tra il 1955 e il 1957.Il ponte Vespucci a Firenze

Morandi tra il '54 e il '58 ha realizzato anche la Centrale termoelettrica Santa Barbara a Cavriglia, Arezzo.

Anche il Ponte sul Sambro sull'Autostrada Firenze-Bologna è di Morandi.

L'ingegnere, tra il '59 e il '62 ha contribuito al progetto per il Palazzo degli Uffici Comunali di Carrara, tra il '59 e il '64 alla Centrale termoelettrica Selt Valdarno, Marzotto a Livorno. Sempre nel capoluogo livornese Morandi ha fatto la Centrale termoelettrica Marzocco.

Morandi ha poi contribuito al  consolidamento della Torre pendente di Pisa,  progetto realizzato tra il '65 e il '74.

Le responsabilità per il viadotto crollato sono tutte da accertare e sul Ponte Morandi a Genova le discussioni erano vive da diversi anni. C'era chi sosteneva che andasse demolito perché i costi di manutenzione erano superiori a un eventuale costo di ricostruzione.

L'ingegnere Morandi, balzato postumo agli onori della cronaca (ma era molto noto e stimato anche in vita), è stato un progettista che ha realizzato opere in tutta Italia e in tutto il mondo. Come ricorda ancora la Treccani: "Ponte sullo Storms River, Sud Africa (1953-54, struttura ad arco), ponte San Nicola, Benevento (1954-55, telaio precompresso), cinema Maestoso, Roma (1954-56), ponte sul lago di Paola, Sabaudia (1962-63, travata isostatica), padiglione sotterraneo per il Salone dell'automobile, Torino (1958-59, trave a tiranti sottesi), ponte sul Wādī al-Kūff, Libia (1965-71)" e il ponte sulla laguna di Maracaibo in Venezuela pressoché uguale a quello crollato a Genova il 14 Agosto

Riccardo Morandi ha inoltre curato progetti in Canada, Svezia, Ecuador, Costa d'Avorio, Colombia, Turchia e Spagna.

René Pierotti
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gravi danni in Toscana per il maltempo. Alberi sradicati, strade allagate, auto distrutte. Evacuate 3 famiglie per il crollo di un ponteggio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca