Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Attualità venerdì 21 luglio 2017 ore 12:15

Dodici milioni di euro per i servizi sociali

SERVIZIO - DODICI MILIONI DI EURO PER COMBATTERE LA POVERTA' IN TOSCANA

I fondi sono stati assegnati dal Ministero del Lavoro ai progetti presentati dai Comune, dalle Zone e dalle Società della salute



FIRENZE — In arrivo per la Toscana oltre 12 milioni di euro destinati a progetti volti al contrasto alla povertà.

I fondi, che derivano dal programma operativo nazionale inclusione, sono assegnati attraverso avvisi pubblici del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, a seguito dei quali Zone, Società della Salute e Comuni hanno predisposto una serie di progetti volti al rafforzamento dei servizi e ovviamente coerenti con gli indirizzi fissati dal Ministero d'intesa con le Regioni.

Con queste risorse sarà possibile potenziare la dotazione organica delle strutture cui sono affidate le varie fasi di presa in carico delle persone in stato di necessità, rafforzare le équipe multidisciplinari con personale specializzato, avviare corsi di formazione personalizzati progettati insieme ai Centri per l'impiego e acquisire nuova strumentazione informatica.

"E' con soddisfazione che accolgo la notizia del finanziamento di 12 milioni che consentirà il rafforzamento dei servizi sociali nella nostra Regione, servizi che sono impegnati quotidianamente nell'accompagnamento dei cittadini in percorsi di superamento della condizione di povertà - ha commentato l'assessore a diritto alla salute e al welfare Stefania Saccardi - Ritengo infatti sia prioritario investire, oltre che in risorse destinate ai cittadini e alle famiglie, anche nel rafforzamento dei servizi dei territori, che devono essere supportati nel consolidamento dell'infrastruttura sociale necessaria all'adozione di una presa in carico integrata, con servizi mirati ed équipe multiprofessionali dedicate. Anche con queste finalità la Regione Toscana ha infatti deciso di destinare circa il 20 per cento del Fondo sociale europeo, in tutto 145 milioni, a interventi di promozione di politiche attive di sviluppo, con azioni di protezione sociale, m isure non assistenziali ma che mirano a favorire l'occupazione e l'inclusione attiva, e che per la prima volta saranno quasi interamente gestite dalle strutture dell'assessorato al welfare".

La Regione Toscana ha fatto parte della commissione ministeriale di valutazione che ha esaminato le proposte di intervento, approvando tutti i progetti delle Zone, Società della Salute e Comuni toscani, e ha svolto anche un ruolo di coordinamento e di monitoraggio dell'avvio della misura sui territori toscani.

Le Zone della Toscana hanno puntato soprattutto sul potenziamento dei servizi (rafforzamento degli organici con l'assunzione di personale, formazione, tirocini) attraverso cui, nonostante la presenza in Toscana di una rete di servizi e di professionisti sviluppata, si è cercato di dare maggiore sostanza alle équipe composte da diverse figure professionali che mirano a una presa in carico integrata, rafforzando in particolare le funzioni del servizio sociale, elemento cardine dell'équipe stessa. In minor misura, invece, i progetti prevedono risorse dedicate ai centri per l'impiego, che hanno ampiamente valorizzato risorse già presenti, riorientandone le funzioni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport