Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Attualità domenica 03 maggio 2020 ore 18:25

Spostamenti dal 4 Maggio, ecco come funziona

I chiarimenti sul sito del governo e in una circolare del Viminale ai prefetti. Obbligo di stare a casa con più di 37,5 di febbre



FIRENZE — Il dubbio più pressante, alla vigilia della Fase 2, era quello che riguardava i "congiunti" che da domani si potranno nuovamente vedere ma le richieste di chiarimento su come dal 4 maggio si potrà ricominciare a spostarsi sono molte e articolate. Possono, ad esempio, rientrare a casa le persone rimaste bloccate fuori dalla propria regione: sono già migliaia, a quanto pare, i biglietti ferroviari venduti in particolare verso il sud Italia. 

Per chiarire i dettagli della Fase 2, il governo ha pubblicato sul proprio sito le risposte alle FAQ (domande frequenti) e il Ministero dell'Interno ha diramato ai prefetti una circolare (in allegato) in cui ha ulteriormente specificato alcuni aspetti della ripartenza, raccomandando che la valutazione dei singoli casi "dovrà essere affidata ad un prudente ed equilibrato apprezzamento che conduca ad un'applicazione coerente delle disposizioni contenute"

Vediamo nel dettaglio come ha risposto il governo nella sezione FAQ (domande frequenti) sul proprio sito. 

- Le ragioni per cui si può uscire da casa restano solo il lavoro, i motivi di salute e di necessità. In quest'ultima casistica rientreranno, da domani, anche le visite ai congiunti che fino a oggi ne sono escluse. E' possibile anche svolgere attività sportiva o motoria all’aperto. Le passeggiate sono ammesse solo se necessarie a uno spostamento giustificato dai motivi ammessi, ad esempio, quindi per fare la spesa. 

- Febbre. E' obbligatorio rimanere in casa se si ha febbre sopra i 37,5 gradi o sintomatologia da infezione rerpiratoria. In questo caso si deve contattare il medico curante e limitare al massimo i contatti sociali. 

- Spostamento tra regioni. E' consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza anche se questo comporta uno spostamento tra regioni diverse. In altre parole, se si è rimasti bloccati in un'altra regione si può tornare a casa: una volta rientrati, non saranno più consentiti gli spostamenti fuori dai confini della regione in cui ci si trova. Per il resto lo spostamento fra Regioni diverse è consentito esclusivamente nei casi in cui ricorrano: comprovate esigenze lavorative o assoluta urgenza o motivi di salute.

- Parchi e giardini pubblici. Ci si può andare ma solo rispettando in modo rigoroso il divieto di ogni forma di assembramento e la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Non possono essere utilizzate le aree attrezzate per il gioco dei bambini che restano chiuse in quanto impossibili da sanificare dopo ogni uso. Il sindaco può, in ogni caso, disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto.

- Attività sportiva e motoria. Da domani si potrà svolgere anche non più solo nelle immediate vicinanze della propria abitazione ma resta permessa solo se è svolta individualmente, a meno che non si tratti di persone conviventi. Sarà possibile la presenza di un accompagnatore per i minori o per le persone non completamente autosufficienti. La distanza di sicurezza deve essere di almeno due metri se si tratta di attività sportiva, e di un metro, se si tratta di semplice attività motoria. In ogni caso sono vietati gli assembramenti. Nei chiarimenti del governo si legge che  è consentito anche spostarsi con mezzi pubblici o privati per raggiungere il luogo individuato per svolgere l'attività motoria (l'ordinanza della Regione Toscana ha consentito di nuovo l'attività motoria dal 1 maggio ma vietando l'utilizzo di mezzi di trasporto pubblici). 

Cimiteri. Ci si può andare purché siano nel territorio della propria regione. Anche qui è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e rispettare il divieto di assembramento. In caso questi parametri non possano essere rispettati, il sindaco può chiudere i cimiteri. 

Ricordiamo anche chi sono i congiunti che da domani si potranno andare a trovare: coniugi, partner conviventi, partner delle unioni civili, persone legate da uno stabile legame affettivo, i parenti fino al sesto grado (ad esempio i figli dei cugini fra di loro) e gli affini fino al quarto grado (ad esempio i cugini del coniuge). Fra i congiunti non sono compresi gli amici. 



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per soccorrere il 53enne era stato attivato anche l'elicottero Pegaso. Tutto inutile, per lui non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca