Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:05 METEO:FIRENZE21°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Alaska, l'orso nuota pacificamente vicino ai barcaioli: la scena molto condivisa sul web
Alaska, l'orso nuota pacificamente vicino ai barcaioli: la scena molto condivisa sul web

Attualità giovedì 10 dicembre 2020 ore 10:45

Paolo Rossi, la Toscana piange il suo campione

Paolo Rossi

L'ex campione del mondo di calcio è morto all'ospedale delle Scotte di Siena dove è stata allestita la camera ardente aperta solo ai familiari



FIRENZE — La scomparsa di Paolo Rossi, leggendario campione dei Mondiali di Spagna del'82, è stata accolta con grande commozione in Toscana e non solo nel mondo del calcio. L'ex capocannoniere, nato a Prato nel 1956, è morto a 64 anni all'ospedale delle Scotte di Siena dove da qualche tempo era ricoverato o dove al momento si trovano i familiari. Proprio alle Scotte, da quanto si apprende, è stata jjallestita la camera ardente che rimarrà aperta solo a parenti e amici stretti, in rispetto alle norme anti-Covid. La salma dell'ex campione del mondo dovrebbe lasciare l'ospedale nella mattinata di domani.

Dopo l'annuncio della sua scomparsa dato dalla moglie Federica Cappelletti con un messaggio su Instagram, è iniziata la pioggia di messaggi di cordoglio. Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, su Facebook, ha salutato così l'ex campione di calcio: "Ci hai regalato momenti indelebili della nostra storia.Un toscano sulla vetta del Mondo, campione unico e indimenticabile.Ciao Pablito, ti ricorderemo sempre con il tuo sorriso!". 

Anche il sindaco di Firenze Dario Nardella ha espresso il proprio cordoglio sul social ricordando le prime esperienze di Rossi proprio a Firenze "sui campi di Soffiano, alla Cattolica Virtus". "Non dimenticheremo mai le gioie di quel Mundial", ha scritto ancora Nardella. 

Grande il dolore dell'amico e compagno dell'avventura ai Mondiali dell'82 Giancarlo Antognoni, attuale club manager della Fiorentina, che ha potato una foto che lo ritrae accanto a Paolo Rossi in occasione di una mostra dedicata, solo tre anni, al campione scomparso a Palazzo Bancio Buonamici a Prato. "Noi, ragazzi dell'82, sempre insieme in tutti questi anni. Ciao amico", ha scritto Antognoni.

Al cordoglio dell'intero mondo sportivo si è unita la Fiorentina: "Tutta la Fiorentina piange l'eroe del Mundial'82 Paolo Rossi. Toscano, nato a Prato, indimenticabile protagonista nella nazionale di Bearzot della Coppa del Mondo vinta in Spagna", questo il ricordo del Club Gigliato. A Coverciano, sede del Centro Tecnico Federale, la Figc ha deciso di abbassare le bandiere a mezz'asta in segno di lutto, così come nella sede romanda della Federazione. 

Ci hai regalato momenti indelebili della nostra storia. Un toscano sulla vetta del Mondo, campione unico e indimenticabile. Ciao Pablito, ti ricorderemo sempre con il tuo sorriso!

Pubblicato da Eugenio Giani su Giovedì 10 dicembre 2020

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno