Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità martedì 11 aprile 2023 ore 18:25

Uffizi record a Pasqua e assalto ai musei toscani

Le Gallerie degli Uffizi guidano la classifica dei musei toscani che hanno registrato una alta affluenza nel fine settimana di Pasqua e Pasquetta



FIRENZE — Città d'arte al primo posto nella scelta dei turisti che hanno visitato la Toscana nel fine settimana di Pasqua e Pasquetta.

"Un fine settimana da record" ha commentato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che dopo avere partecipato ai grandi festeggiamenti della tradizione come lo Scoppio del Carro a Firenze all'indomani del primo ponte della stagione ha sottolineato il successo di Firenze, Lucca e Siena al primo posto tra le produttrici di ricchezza interna generata dalle bellezze artistiche.

Oltre 30 musei statali aperti in Toscana hanno fatto registrare grandi numeri ma su tutti svettano le Gallerie degli Uffizi con numeri da record ed oltre 91mila persone che tra venerdì, sabato, domenica di Pasqua e lunedì di Pasquetta hanno visitato le collezioni.

In termini statistici si tratta del 21% in più rispetto allo stesso periodo del 2022, quando le presenze erano state 75.704, e il 28% rispetto al 2019, quando erano state 71.393, prima del Covid.

A Palazzo Pitti 12.531 pari al 30% in più rispetto al 2022, ed il 50% rispetto al 2019, al Giardino di Boboli 36.081 pari al 23% rispetto al 2022, ed il 27% rispetto al 2019.

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt ha sottolineato il trionfo dei numeri che premiano le mostre a Palazzo Pitti ed ha evidenziato che "6.332 visitatori hanno comprato il biglietto combinato Pitti-Boboli, istituito appena lo scorso anno".

Il giorno di Pasqua il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, aveva evidenziato il grande afflusso di turisti soprattutto nei musei archeologici, egregiamente rappresentati in Toscana. 

Sempre nel Fiorentino a segnalare un successo di pubblico è stata Certaldo tra Palazzo Pretorio e Casa di Boccaccio "Già nei primi mesi dell'anno - ha commentato il sindaco Giacomo Cucini - abbiamo avuto numeri di ingresso ai musei che ci hanno permesso di essere ottimisti verso la stagione turistica e i dati dello scorso fine settimana confermano un trend positivo. Insomma, come si dice a teatro, buona la prima! L'offerta culturale, unita alla bella stagione e forse anche all'inaugurazione del nuovo ufficio informazioni nel centro urbano, nell'ex biglietteria della stazione ferroviaria, è risultata una proposta vincente".

Boom di turisti anche a Sansepolcro al Museo Civico per la prima volta aperto a orario continuato. Arte e cultura hanno ammaliato i tanti visitatori, soprattutto italiani, che hanno potuto godere per la prima volta di un orario esteso, dalle 10 alle 18, dal venerdì Santo al lunedì di Pasquetta, prendendosi tutto il tempo necessario per poter ammirare le sale del Museo in cui sono custodite tantissime opere fra cui anche quelle del maestro Piero della Francesca. A giungere in città sono state famiglie e piccoli gruppi di amici, non erano infatti state prenotate visite di gruppi. Buoni anche i numeri della Casa di Piero che ha contato oltre 150 visitatori per le visite guidate nell’antica dimora del maestro del rinascimento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno