Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Stupro o sesso consenziente? Alcol, chat, testimonianza. Cosa dicono i giudici che i nostri figli devono sapere

Attualità martedì 19 maggio 2015 ore 11:00

I cinque stelle vogliono 'Corso Che Guevara'

L'idea dei consiglieri comunali: cambiare il nome a via Grande, dedicandola al comandante cubano. Obiettivo, restituire ai livornesi la loro identità



LIVORNO — Dopo la consegna una settimana fa da parte del presidente della Fondazione Ds, Ugo Sposetti, al sindaco Filippo Nogarin della prima bandiera del Partito comunista italiano, interamente restaurata, nuova virata a sinistra dell'amministrazione pentastellata di Livorno.

In consiglio comunale, infatti, il Movimento cinque stelle ha depositato una mozione per chiedere l'intitolazione del corso principale della città (via Grande) al comandante Che Guevara.

Un modo per restituire ai livornesi la loro identità di sinistra, secondo i 5 stelle. "Hanno perso la loro identità - hanno detto i consiglieri comunali pentastellati -. Offendono gli stranieri e hanno smarrito la bussola della tolleranza e dell’inclusione sociale. È arrivato il momento che questo popolo rinasca e quale modo migliore per farlo riscoprendo le proprie origini attraverso la toponomastica?".

Per il momento la mozione non è stata ancora votata ma i Cinque stelle sembrano intenzionati a portarla fino in fondo, acconsentendo al massimo a cambiare strada, lasciando stare via Grande e dedicando al Che un'altra arteria di peso. 

Da registrare le reazioni del Pd all'idea. C'è chi, come Marco Ruggeri, bolla l'operazione come pura speculazione elettorale e chi come Yari De Filicaia, segretario della sezione porto per i Democratici, chiede piuttosto l'intitolazione di una strada a Enrico Berlinguer.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Monica Nocciolini

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità