Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:05 METEO:FIRENZE23°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore
Il video dell'attentato a Donald Trump durante un comizio in Pennsylvania: gli spari e le grida di terrore

Attualità venerdì 11 settembre 2015 ore 12:15

La carta sanitaria arriva nei centri commerciali

Sono partite una serie di iniziative che hanno lo scopo di diffondere l'uso della carta sanitaria elettronica e informare sulle sue funzioni



FIRENZE — Le iniziative rientrano nel progetto più ampio "La Carta sanitaria elettronica: strumento di salute e chiave di accesso ai servizi on line", nato da un accordo di collaborazione siglato nel gennaio scorso tra Regione Toscana e Federconsumatori, Adiconsum e Adoc.

Il progetto varato con le associazioni dei consumatori ha un costo complessivo di 28.000 euro, la Regione contribuisce con 20.000 euro. In base all'accordo, le associazioni dei consumatori danno aiuto alla Regione per informare i cittadini e divulgare l'uso della Carta sanitaria. Per le loro finalità spiccatamente sociali, le iniziative hanno trovato la piena e convinta collaborazione delle sezioni soci dell'Unicoop Firenze.

Il progetto, che attraverso i 110 sportelli delle associazioni vede attivi circa 400 volontari, è destinato in modo particolare a quei cittadini che mostrano maggiori difficoltà nell'accesso agli strumenti informatici (anziani, immigrati). Le associazioni non si limitano alla distribuzione del materiale informativo, ma sollecitano i cittadini ad attivare la tessera.

Sarà possibile verificare l'attivazione della propria carta o, anche in caso di smarrimento della password, fare una nuova attivazione. Sarà inoltre possibile acquistare il lettore di smart card che permette l'uso della carta sanitaria dal Pc.

Ad oggi la carta sanitaria è stata attivata dal 50% dei cittadini toscani, e non sono tanti quelli che la usano sfruttando tutte le possibilità che essa offre. Un uso corretto e appropriato consentirebbe ai cittadini di avere tanti servizi e informazioni senza doversi recare di persona e fare lunghe file, con un notevole risparmio di tempo e di costi per se stessi e per la pubblica amministrazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno