Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:15 METEO:FIRENZE18°31°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ruggero Tita e Caterina Banti: ecco come si allenano i due d'oro della vela

Attualità mercoledì 30 novembre 2016 ore 06:00

La Festa della Toscana per i diritti e le riforme

Eugenio Giani e Enrico Rossi

Seduta solenne al Teatro della Compagnia del Consiglio regionale e rionoscimenti alla Comunità di S.Egidio e a Nessuno tocchi Caino



FIRENZE — Seduta solenne al Teatro della Compagnia, con un monologo di Simone Cristicchi, un cortometraggio in anteprima nazionale, riconoscimenti alla comunità di Sant’Egidio e a Nessuno tocchi Caino e una corona sulla tomba del condannato a morte Gregory Summers, a Cascina. Si celebra oggi, 30 novembre, la giornata della Festa della Toscana, in ricordo dell’abolizione della pena di morte e della tortura sancita in Toscana il 30 novembre del 1786 per volere del Granduca Pietro Leopoldo. 

L’evento centrale sarà la seduta solenne, che quest’anno si terrà alle 11 nel rinnovato Teatro della Compagnia, dopo la recente riapertura. 

La seduta prevede la proiezione in anteprima nazionale del cortometraggio Eye for an eye di Steve Bache, Mahyar Goudarzi, Louise Peter: un documentario animato che racconta la storia di Frederick Baer, da più di dieci anni nel braccio della morte nella prigione di Stato dell’Indiana State Prison, in attesa dell’esecuzione. 

Seguiranno gli interventi del presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani e del presidente della Toscana Enrico Rossi. Quindi, un monologo inedito di Simone Cristicchi intitolato L’ultimo condannato, in cui l’artista alternerà considerazioni sulla pena di morte a brani della tradizione popolare toscana.

Chiuderà la seduta il conferimento di riconoscimenti alla Comunità di Sant’Egidio e all’associazione Nessuno tocchi Caino. Ritireranno il premio il professor Adriano Roccucci, segretario generale della Comunità di Sant’Egidio e l’onorevole Elisabetta Zamparutti, tesoriera dell’Associazione Nessuno tocchi Caino.

Prima della seduta solenne, il presidente del Consiglio regionale sarà a Cascina per deporre una corona di fiori con i colori bianco e rosso della Toscana, sulla tomba di Gregory Summers (Greg), americano condannato a morte e giustiziato nel 2006, sepolto per sua volontà nel cimitero comunale di Cascina, dopo anni passati nel braccio della morte, durante i quali intrattenne una fitta corrispondenza coi ragazzi della scuola di Cascina.

La giornata prevede infine, nel pomeriggio, l’intervento del presidente Giani alla presentazione del Rapporto annuale sulla pena morte di Nessuno tocchi Caino, organizzato dal Comune di Firenze nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio (inizio ore 16).

L’edizione 2016 della Festa della Toscana è dedicata all’opera di modernizzazione e riforme del Granduca Pietro Leopoldo, con particolare riferimento all’istituzione delle comunità, alle bonifiche e alle infrastrutture.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il benzinaio non sapeva del furto e quando ha protestato il ladro è fuggito. Rintracciato dalla polizia ha picchiato gli agenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità