Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:FIRENZE14°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 16 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il drone ucraino sgancia una bomba sul carro armato russo: l'attacco visto dall'alto

Attualità domenica 06 marzo 2016 ore 07:00

L'educazione alla sicurezza parte dalla scuola

La Regione ha promosso e finanziato un bando rivolto agli istituti scolastici toscani per l'assegnazione di contributi a progetti educativi



FIRENZE — Dopo la delibera che approva il Progetto strategico per la sicurezza sul lavoro, che destina quasi 8 milioni di euro a varie azioni di prevenzione e vigilanza, parte un'importante iniziativa di prevenzione e promozione della cultura della sicurezza. E parte proprio dalla scuola e dall'educazione dei giovani.

La Regione Toscana ha promosso e finanziato un bando di concorso rivolto agli istituti scolastici toscani per l'assegnazione di contributi a progetti educativi elaborati dalle scuole. Il bando, per conto di Regione Toscana, è stato indetto dal Polo regionale per la formazione alla sicurezza SAFE dell'Azienda Usl Toscana Centro, e ha visto la collaborazione dell'Ufficio scolastico regionale per la Toscana e di Inail regionale, con i quali da anni esistono proficui rapporti di collaborazione e sinergie. Tanto che a breve verrà rinnovato il Protocollo d'intesa fra i tre Enti "per la creazione del Sistema toscano in materia di sicurezza e salute nelle scuole".

Possono partecipare al bando Istituti di scuola primaria, Istituti tecnici e professionali a indirizzo agrario, Istituti tecnici e tecnologici indirizzo Costruzioni, ambiente e territorio. Il finanziamento complessivo è di 189.000 euro, e ad ogni progetto sarà destinato l'importo di 5.000 euro. I progetti potranno essere presentati a partire dal 7 marzo 2016, fino al 25 maggio 2016.

Non è, questo, l'ennesimo progetto che va ad aggiungersi all'attività didattica curriculare, ma un supporto a questa, per stimolare e sensibilizzare gli insegnanti a trattare, nell'ambito della propria materia, anche i temi della sicurezza e salute negli ambienti di vita e di lavoro. Un'educazione alla sicurezza e salute che parte dai più piccoli e poi si specializza e focalizza sull'acquisizione di competenze specialistiche da parte degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, con particolare riferimento all'ambito dell'agricoltura e dell'edilizia, settori in alto alle "classifiche" di rischio.

Si punta alla realizzazione di progetti educativi interdisciplinari e, negli istituti superiori, anche a interventi nell'ambito delle attività di collaborazione tra scuola e mondo del lavoro. Le attività dovranno essere pratiche, puntare alla modifica dei comportamenti più che all'acquisizione astratta di norme e procedure. E' prevista anche la realizzazione di un prodotto finale, a cura degli studenti.
Per la buona riuscita del progetto si auspica che gli istituti riescano a fare rete con altri istituti scolastici della stessa tipologia, e sul territorio con enti, parti sociali, imprese ecc. Le Aziende Usl toscane saranno a disposizione degli Istituti scolastici per assistenza, supporto e informazione.
Una commissione esaminatrice, appositamente insediata, e composta da rappresentanti della Regione Toscana, dell'Ufficio scolastico regionale per la Toscana e dell'Inail, valuterà i progetti presentati.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo e una donna residenti fuori Toscana sono stati soccorsi a seguito di un incidente che ha coinvolto la moto sulla quale stavano viaggiando
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Imprese & Professioni

Cronaca