Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 22 agosto 2019

Attualità sabato 01 ottobre 2016 ore 16:17

La marea rossa per il No

Si è aperta ufficialmente la campagna referendaria per il No con la manifestazione nazionale di Sinistra italiana contro la riforma della Costituzione



FIRENZE — Quelli del No al referendum costituzionale del 4 dicembre aprono la campagna da piazza Ognissanti nella Firenze di Matteo Renzi. Più di mille persone rigorosamente vestite di rosso con pettorine con scritto Noi no hanno invaso come una marea rossa la piazza fiorentina sui lungarni. 

Molti giovani presenti ad ascoltare sotto il palco gli esponenti di Sinistra italiana e gli intellettuali di sinistra contro la riforma costituzionale: Giuseppe Civati, Luca Fratoianni, Loredana De Petris, Sandra Bonsanti, Ubaldo Nannicini, Guido Calvi, Curzio Maltese, Stefano Fassina e Nichi Vendola.

Polemiche tra i sostenitori del No per le parole dell'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sostenitore del sì: "Mi pare francamente una posizione incomprensibile", ha commentato il deputato di Sinistra italiana Nicola Fratoianni, "Se non vince il sì ma il no, come noi auspichiamo, il giorno dopo la democrazia sarà un po' migliore, un po' meno ridotta". Per Fratoianni la democrazia, infatti, "ha gli strumenti per dare a questo Paese una alternativa: non è vero che non ci sono alternative".

Anche Filippo Civiti, deputato sulla stessa lunghezza d'onda: "L'ex presidente Giorgio Napolitano ci sorprende ogni giorno, qualche settimana fa ha smentito clamorosamente Renzi sull'Italicum, in secondo luogo parla di un Parlamento che deve tornare degno, come se non lo fosse; ma tutto si può dire fuorchè questa riforma rafforzi il Parlamento e questo è uno dei motivi principali per cui noi siamo contrari". 

"Al referendum questa città lo dimostrerà: non c'è più la Firenze di Renzi". Lo ha detto il consigliere comunale di Sinistra italiana a Firenze Tommaso Grassi. "A Firenze - ha aggiunto - c'è tanta gente che dirà no. Renzi e le sue riforme non convincono più: già nel medio periodo si svela per quello che è, un bluff, e di questo i fiorentini si sono ampiamente resi conto. Con quello che ha fatto da primo cittadino o non ha cambiato nulla o ha cambiato le cose in peggio: lo stesso vuole fare con la Costituzione". 

NICHI VENDOLA ALLA MANIFESTAZIONE SINISTRA ITALIANA NO AL REFERENDUM - dichiarazione
GIUSEPPE CIVATI ALLA MANIFESTAZIONE SINISTRA ITALIANA NO AL REFERENDUM - dichiarazione


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità