Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE15°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità lunedì 02 gennaio 2023 ore 15:15

Aperta la prima Casa di comunità di Livorno

Nells nuovs struttura "Livorno sud" sono presenti vari ambulatori specialistici e il Cup per le prenotazioni di visite, centro prelievi e consultorio



LIVORNO — È stata inaugurata lunedì 2 Gennaio, alla presenza del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, la Casa di Comunità “Livorno Sud” di Via del Mare, la prima presente sul territorio comunale.

“Aprire oggi questa struttura completamente rinnovata – ha dichiarato Maria Letizia Casani, direttore generale dell’Azienda USL Toscana nord ovest – è sicuramente il modo migliore per dare il via al nuovo anno. Arriviamo a questo traguardo dopo aver affrontato un percorso sicuramente complesso, ma oggi vogliamo soffermarci sull’importanza di questo risultato che ci permette di consegnare una Casa di Comunità a una fetta di popolazione, quella dei quartieri sud, che per qualche anno ha dovuto affrontare inevitabili disagi, ridotti grazie all’apertura delle sede temporanea di Via Mondolfi. Il potenziamento dei servizi territoriali permette una più efficace e appropriata risposta alle legittime richieste di Salute da parte di cittadini. Questo è l’inizio di un percorso che ci porterà a realizzare sul territorio livornese cinque Case di Comunità”.

“Le Case di Comunità indicate nella programmazione a livello nazionale – ha spiegato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani – prendono spunto da quella che era stata l’idea tutta toscana delle Case della Salute di dare riferimenti sanitari al di là degli ospedali. Grazie a strutture come questa è possibile concentrare in un solo punto servizi prima dispersi riuscendo così a rafforzarli, ampliando orari e servizi. Mettendo a sistema le forze a disposizione diventa più facile rispondere ad alcune difficoltà come quelle della medicina generale che si fanno sentire in alcune zone più che in altre. A Livorno parallelamente al percorsi di rafforzamento della medicina territoriale stiamo poi seguendo quello del nuovo ospedale che confidiamo possa esprimere a primavera il nome del progetto vincitore. Dei risultati ottenuti ringrazio il sindaco Salvetti, la direttrice Casani e tutta la sua squadra che so aver lavorato senza sosta per il raggiungimento di questo risultato”.


“All’inizio del mio mandato – ha ricordato il sindaco di Livorno, Luca Salvetti – la nostra città non aveva Case della Salute. Adesso siamo qui a presentare la prima e a confidare di poterne aprire un’altra il prossimo anno. Questo traguardo, tagliato dopo quasi tre anni di pandemia, e assieme all’avvio del percorso del nuovo ospedale, alla copertura dei primariati rimasti vacanti, restituisce nei fatti l’idea di una capacità di pensare la sanità e soprattutto di realizzarla per la quale non possiamo che ringraziare tutte le istituzioni coinvolte”.

La struttura di Via del Mare ha una superficie utile complessiva di oltre 750 metri quadrati disposti su due piani. È stata allestita con rivestimento a cappotto isolante, infissi a bassa trasmittanza, sistema di trattamento aria e climatizzazione a pompa di calore, pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica che permettono di classificarla come edificio in classe energetica A3.


“Già dalla giornata di oggi sono attivi – spiega Cinzia Porrà, direttore della Zona Distretto Livornese - oltre ai servizi di base come il centro prelievi e il Cup, anche l’attività consultoriale, il Punto Insieme, l’infermieristica di famiglia e di comunità. Mentre per i prossimi sei mesi stiamo organizzando anche le specialistiche ambulatoriali e la presenza dei medici di famiglia. Si tratta della prima realtà del genere sul territorio del Comune di Livorno e ci permette di avviare un percorso importante sulla sanità territoriale delineato da Pnrr e normativa vigente. È un momento importante a livello locale siamo aperti a confronti con istituzioni e cittadini per implemetare di contenuti e servizi la nuova struttura”.

Al piano terra sono collocati gli sportelli dedicati a prenotazione Cup, accettazione e anagrafe assistiti, ci sono poi due box dedicati ai prelievi del sangue, mentre il consultorio ha tre ambulatori dedicati a Ostetricia, Ginecologia e Psicosociale. Al piano primo si trovano otto ambulatori destinati a medici di medicina generale, specialistici, infermieri di famiglia e comunità, volontariato, Punto insieme e Punto Unico di Accesso (Pua).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, accusata di omicidio volontario, lavorava a bordo. L'allarme è stato lanciato dai colleghi che hanno trovato il bambino senza vita
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca