Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:36 METEO:FIRENZE15°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ibrahimovic fa il discorso della vittoria e rovescia il tavolo urlando: «Italia è Milan!»

Cronaca sabato 07 ottobre 2017 ore 08:37

Pestaggi in caserma, indagati 37 carabinieri

Chiuse le indagini per i presunti abusi su cittadini stranieri nelle caserme di Aulla e Licciana Nardi. Nell'inchiesta 189 capi di imputazione



LUNIGIANA — Sono reati pesantissimi quelli contestati ai carabinieri a cui sono stati notificati gli atti di conclusione delle indagini nell'inchiesta della procura di Massa Carrara sui presunti abusi commessi nelle caserme della Lunigiana nei confronti di cittadini stranieri: lesioni, falso in atti, abuso d'ufficio, rifiuto di denuncia,sequestro di persona, violenza sessuale, quest'ultima in un solo caso ad Aulla e possesso di armi che nello specifico sono coltelli per lo più trovati dalle perquisizioni nelle case degli indagati.

La chiusura delle indagini è stata notificata a trentasette militari tra brigadieri, marescialli e appuntati. L'inchiesta lambisce anche i vertici del comando provinciale e della caserma di Pontremoli. 

Tra i presunti abusi su cui si sono concentrate le indagini, iniziate nel febbraio scorso, ci sono le minacce pesantissime rivolte a cittadini extracomunitari, le lesioni come nel caso di un uomo a cui sarebbe stata sbattuta la testa contro il citofono di una caserma, i colpi di manganello sulle mani appoggiate alle portiere delle autodurante i controlli e le scariche elettriche prodotte da due storditori per convincere uno spacciatore a rivelare dove tenesse la droga.  In un caso, nella caserma di Aulla, su un giovane marocchino sarebbero stati commessi abusi sessuali.  

Nell'ambito dell'inchiesta chiusa nei giorni scorsi, sono già stati arrestati quattro carabinieri nel giugno scorso. Uno soltanto è finito in carcere mente per altri otto sono scattate diverse misure cautelari come il divieto di dimora e la sospensione dai pubblici uffici. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A dare l'allarme è stato un signore che, di prima mattina, era a passeggio col cane sulla spiaggia. Sul posto 118, Guardia costiera e polizia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità