Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:00 METEO:FIRENZE18°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Cronaca sabato 20 maggio 2023 ore 17:55

Mugello ferito, devastate colline, pascoli e boschi di castagne

Immagini impressionanti nella conta dei danni tra le frazioni rimaste isolate dove si trovano anche aziende agricole, pascoli e boschi di castagne



MARRADI — Un Mugello ferito dal maltempo è quello che hanno trovato i tecnici toscani durante la lenta ricognizione dei danni sulle strade e nelle frazioni rimaste isolate.

Danni che hanno interessato anche le aziende agricole come segnala Coldiretti "Il maltempo, che in poche ore ha scaricato tra Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio oltre 150 mm di pioggia, ha innescato decine di slavine di fango che hanno staccato, come se fossero state tagliate a fette, interi pezzi di terreni coltivati, colline, pascoli e boschi di castagneto. Solo un miracolo ha evitato che le frane travolgessero abitazioni, magazzini e stalle".

Coldiretti Toscana ha eseguito un sopralluogo con il presidente di Coldiretti Firenze Roberto Nocentini ed il Direttore regionale, Angelo Corsetti nelle zone interessate dall’emergenza e all’incontro con i sindaci di Marradi, Tommaso Triberti e di Firenzuola, Giampaolo Buti. Non è stato invece possibile raggiungere Palazzuolo sul Senio per incontrare il primo cittadino.

“Le numerose frane e smottamenti causati dalle eccezionali piogge rendono impossibile accedere alle aziende agricole, ai terreni seminati e ai pascoli - ha detto Roberto Nocentini, Presidente Coldiretti Firenze - La preoccupazione maggiore è per i tempi di ripristino della viabilità che è, in molti tratti, compromessa. La situazione è molto complicata e pericolosa. E’ difficile anche riuscire ad avere una stima dei danni perché alcune zone sono diventate irraggiungibili. Strade e passi sono franati, intere porzioni di colline si sono staccate”.

Le imprese agricole, nonostante i danni, sono in prima linea, sin dai primi momenti dell’evento calamitoso, per aiutare la comunità con trattori e mezzi. Una disponibilità ribadita da Coldiretti Toscana al Governatore Eugenio Giani, incontrato durante il sopralluogo in Mugello, all’assessora all’agroalimentare, Stefania Saccardi e al sindaco della Città Metropolitana di Firenze, Dario Nardella. 

Nel frattempo è stato firmato lo stato di emergenza regionale per il maltempo. “E’ un primo passo. - ha commentato il presidente Nocentini - Serviranno tante risorse e tempo per tornare alla normalità”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno