Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Federica Pellegrini: «Senza Matteo avrei smesso qualche anno fa»

Attualità lunedì 16 maggio 2016 ore 17:39

Moby Prince, i soccorsi e l'esplosivo a bordo

Continua l'ndagine della commissione parlamentare d'inchiesta: alcuni documenti testimonierebbero la presenza di esplosivo a bordo. Focus sui soccorsi



ROMA — Silvio Lai (Pd) presidente della commissione d'inchiesta, ha aggiornato le prossime tappe e i possibili sviluppi. 

"Stiamo raccogliendo - ha detto il senatore Lai - le ultime testimonianze sui soccorsi per presentare entro giugno una relazione". Naturalmente si continuerà anche a scavare sulle cause delle tragedia. A maggior ragione dopo la svolta dei giorni scorsi con l'audizione dell'ex ministro degli Interni Vincenzo Scotti. "Sono emersi - ha ricordato Lai - dei documenti ufficiali di interlocuzione con la polizia che testimoniano la presenza a bordo di esplosivo: vogliamo saperne sicuramente di più". 

Lai ha ribadito anche che la commissione ha affidato ai Ris di Parma e alla guardia di finanza la ricostruzione dei momenti dell'impatto tra le due navi. 

Sarà ascoltato l'ex comandante della caserma dei Vigili del fuoco di Livorno, Fabrizio Ceccherini, mentre il 31 maggio toccherà all'ex comandante della Capitaneria di porto Sergio Albanese che ha chiesto lui stesso di essere sentito.

L'obiettivo è quello di capire come funzionò la macchina dei soccorsi quella notte di 25 anni fa quando la Moby si scontrò con la nave Agip Abruzzo. Morirono 140 persone e ci fu un solo superstite sul traghetto diretto ad Olbia. Tutti salvi, invece, i marittimi della nave Agip.

"I soccorsi - ha ribadito Luchino Chessa, figlio del comandante Ugo Chessa scomparso nella tragedia e rappresentante dei parenti delle vittime - sono stati disastrosi".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La minore di 16 anni è finita al pronto soccorso. Dalla Polizia Municipale anche 5 verbali e 300 bottiglie sequestrate per vendita abusiva di alcol
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità