Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane
Roma, il video dell'aggressione all'avvocato che chiedeva di mettere il guinzaglio al cane

Attualità martedì 01 novembre 2022 ore 15:00

I resti del brigadiere Mazzei sono tornati a casa

La cerimonia per Metello Mazzei - foto Fb Comune di Montemurlo
La cerimonia per Metello Mazzei - foto Fb Comune di Montemurlo

Metello Mazzei fu arrestato e deportato in Germania per non aver collaborato con i nazisti e morì nel campo di concentramento di Dorsten a 23 anni



MONTEMURLO — A 78 anni dalla morte i resti del brigadiere dei Carabinieri Metello Mazzei hanno lasciato la Germania e sono finalmente tornati in Toscana, a Montemurlo, il suo paese natale.

Mazzei era stato deportato nel campo di concentramento di Dorsten dopo aver deciso di non collaborare con i tedeschi ed era morto di stenti in prigionia il 3 Marzo 1944. Aveva 23 anni. 

Dopo la fine della guerra, per molto tempo Mazzei è stato per disperso; poi alcuni documenti storici hanno permesso di individuare la sua sepoltura nel cimitero italiano di Amburgo e di rimpatriare i suoi resti. Un evento celebrato in Toscana con una cerimonia alla caserma Perotti di Coverciano e poi a Montemurlo, dove l'urna con le sue ceneri è stata consegnata ai nipoti.

Qui sotto il post su Facebook del Comune di Montemurlo.

---


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno