Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:03 METEO:FIRENZE22°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 17 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua

Cronaca lunedì 05 aprile 2021 ore 18:30

Muore nella sua amata Toscana il padre dell'Euro

Robert Mundell
Robert Mundell

Robert Mundell è spirato nella sua casa nelle colline Senesi. Nel 1999 vinse il Nobel per l'economia. Era canadese, ma innamorato della nostra regione



MONTERIGGIONI — Il premio Nobel per l'economia Robert Mundell, 88 anni, è morto ieri nella sua casa nel Comune di Monteriggioni in provincia di Siena, dove aveva deciso di vivere da molti anni. 

Mundell era considerato uno dei padri della moneta Euro. La sua scomparsa è stata resa nota dal professor Brian Domitrovic su Forbes, che lo ha definito "lo Zeus dell'economia". Mundell vinse il Nobel nel 1999 per ''le sue analisi della politica monetaria e fiscale nell'ambito di diversi regimi di tasso di cambio e la sua analisi delle zone ottimali di cambio''. 

Mundell era di origini canadesi, ma viveva in Italia dalla fine degli anni '70, aveva scelto le colline Senesi. Era innamorato della Toscana.

Padre dell'Euro. Il suo pensiero è ritenuto dagli esperti fondamentale per la nascita della moneta unica europea, in vigore dal 1 Gennaio 2002. Tuttavia Mundell era considerato un euroscettico e pensava che non esistessero le condizioni ottimali per la fusione delle varie valute europee.

Mundell è stato anche professore di economia alla Columbia University di New York. Nel 1961 è entrato nello staff del Fondo Monetario Internazionale e ha lavorato per l'Onu, la Banca Mondiale, la Commissione Europea e la Federal Reserve.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno