Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:21 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pallone spia cinese colpito e abbattuto: le immagini della caduta in Usa

Attualità lunedì 11 novembre 2019 ore 13:00

Pisa e Quarrata offrono la cittadinanza a Segre

Liliana Segre

Si moltiplicano anche in Toscana le istanze per assegnare la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita messa sotto scorta per minacce razziste



TOSCANA — Il Comune di Firenze ha deliberato di assegnare la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta alla deportazione ad Auschwitz, nel marzo 2019. Ma dopo la campagna di odio sui social che ha portato all'istituzione di una scorta per la Segre, altri Comuni toscani si sono fatti avanti per assegnarle la cittadinanza onoraria, come Quarrata e, notizia di oggi, Pisa.

“In un momento come questo in cui si registra la tendenza della politica a dividersi su tutto, penso sia importante dare segnali forti soprattutto per i più giovani - ha spiegato il sindaco leghista Michele Conti - Proporrò al Consiglio Comunale di Pisa di esprimersi sulla mia proposta di conferire a Liliana Segre la cittadinanza onoraria della nostra città, non solo per onorare la storia personale della senatrice, simbolo delle atroci sofferenze di un popolo intero che anche a Pisa ha ancora oggi una comunità forte e coesa, ma anche perché le istituzioni devono essere in prima linea su tutto quello che si può fare ancora - e che va fatto - sul tema della lotta all'antisemitismo".

"Dopo oltre 70 anni l'essere di origine ebraica per Liliana Segre è ancora motivo di discriminazione e di odio e questo è semplicemente inaccettabile - ha dichiarato il sindaco di Quarrata Marco Mazzanti (centrosinistra) - Per quello che ha vissuto e per l'impegno profuso durante tutta la sua vita per testimoniare l'orrore delle discriminazioni razziali e per diffondere la pace e la concordia tra le persone ed i popoli, ho intenzione di proporre all'approvazione del Consiglio comunale il conferimento della cittadinanza onoraria di Quarrata a Liliana Segre. A lei ci sentiamo legati a livello ideale e per i valori che esprime".

A Piombino il sindaco Francesco Ferrari, sostenuto dalle forze del centrodestra, ha invitato Liliana Segre a partecipare alla Giornata della memoria del prossimo 27 Gennaio. Per quanto riguarda la cittadinanza onoraria, il sindaco ha deciso di lasciare la parola al Consiglio comunale dove saranno i gruppi di minoranza a presentare la relativa mozione. Anche a Suvereto sarà un gruppo di minoranza, Uniamo Suvereto, a presentare la proposta in Consiglio comunale.

Ad Arezzo e provincia, i sindaci e i consiglieri comunali del Pd si stanno mobilitando affinchè tutti i Comuni della provincia concedano la cittadinanza onoraria alla senatrice. "Chi è sopravvissuto ad Auschwitz è il simbolo che la dignità umana riesce sempre ad avere la meglio anche sulle forme di odio estremo che arrivano a progettare e praticare lo sterminio di intere razze e interi popoli - si legge in una nota del Pd - Anche nel nostro paese si stanno moltiplicando episodi di odio e violenza, spesso verbale ma talvolta anche fisica, verso l'"altro", tale per colore della pelle o nazionalità o fede o cultura. Se le istituzioni, che hanno il compito di rappresentare l'intera comunità, sottovalutano questi episodi o pensano che siano semplici atti individuali o magari ragazzate, allora vengono meno al loro compito. Il rischio che abbiamo di fronte è quello di un imbarbarimento della nostra cultura e dei nostri valori: un degrado progressivo del quale la storia e la vita di Liliana Segre ci possono aiutare ad immaginare la fine. I sindaci del PD o sostenuti dal partito o i rispettivi gruppi consiliari porteranno la proposta di concessione della cittadinanza onoraria nei loro comuni e invitano sia la Presidente della Provincia di Arezzo che il Presidente della Giunta Regionale Toscana a rivolgere un appello a tutti i comuni affinché questo sia una segnale unanime di tutte le istituzioni locali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 47 anni è deceduto in seguito all'investimento di un cinghiale sulle strade del Mugello, inutili i soccorsi da parte del personale del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità