Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:11 METEO:FIRENZE15°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro Bakhmut deserta, tra colpi di artiglieria e carri armati. Qui il centro della battaglia per il Donbass

Cronaca venerdì 11 febbraio 2022 ore 19:25

Notte d'inferno, le rompe 10 costole e la mandibola, poi la riporta a casa

Un uomo è accusato di tentato omicidio. La vittima dell'aggressione è una donna che, dopo essere stata tramortita dalle botte, si è risvegliata



PISA — Ieri la polizia ha dato esecuzione ad un decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Pisa nei confronti di un uomo di 40 anni, di nazionalità straniera, presunto autore di un tentato omicidio ai danni di una donna di 30 anni.

I fatti sono avvenuti la sera del 1 Febbraio in un appartamento nella zona della stazione, a tarda notte. 

L’uomo avrebbe iniziato dapprima a inveire nei confronti della donna e, successivamente, avrebbe iniziato a colpirla con ferocia, con una raffica di calci e pugni, fino a farle perdere i sensi.

La mattina dopo la donna ha ripreso i sensi e, ritrovandosi l’aggressore a fianco nel letto lo ha implorato di riaccompagnarla a casa, dove vive con la famiglia.

L’uomo ha riaccompagnato la donna in auto, poi si è dileguato. La vittima, raggiunta la propria abitazione, ha richiesto soccorso. I sanitari del 118 hanno provveduto a trasportare d’urgenza la donna all’ospedale.

È stata ricoverata in prognosi riservata con fratture a 10 costole, pneumotorace traumatico e frattura della mandibola

Sono subito scattate le indaginicoordinate dalla Procura della Repubblica di Pisa ed eseguite dalla Squadra Mobile di Pisa con l’ausilio del Commissariato di Pontedera.

La vittima dell'aggressione ha saputo indicare il luogo dove è stata aggredita e picchiata: un appartamento in via Vespucci.

All’alba di ieri mattina l’immobile è stato perquisito e, nella stanza dove lo straniero si era appoggiato solo per qualche giorno prima di lasciare di Pisa, sono state trovate dalla Scientifica numerose tracce ematiche e fluidi corporei, che saranno oggetto di approfondimento.

L'uomo avrebbe tentato di cancellare il sangue presente nella stanza. Nella camera sono stati trovati anche effetti personali dell'uomo.

Gli elementi raccolti, insieme ad alcune importanti testimonianze, hanno consentito la costruzione di un quadro gravemente indiziario nei confronti del presunto autore del reato.

La Procura di Pisa ha emesso un decreto di fermo e ieri notte l’uomo è stato rintracciato dalla polizia di Taranto e arrestato. Nei prossimi giorni il provvedimento verrà sottoposto a convalida.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A scoprire i corpi dei due, fiorentini, sono stati i carabinieri a seguito dell'allarme lanciato da una donna che non riusciva a contattarli
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Monitor Consiglio

Cronaca

Attualità