Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:49 METEO:FIRENZE16°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Attualità giovedì 14 luglio 2022 ore 18:55

Cinghiali, Toscana prima per gli incidenti gravi

La Commissione Agricoltura della Conferenza delle Regioni ha analizzato il fenomeno con la Toscana prima per incidenti con investimento di animali



ROMA — La Toscana è al primo posto con 27 sinistri per gli incidenti gravi con investimenti di animali, emerge dall’analisi di Coldiretti Toscana su dati Asaps in occasione della Commissione Agricoltura della Conferenza delle Regioni sull’emergenza cinghiali.

Nell’ultimo anno è avvenuto un incidente ogni 41 ore a causa dell’invasione di cinghiali e animali selvatici.

Coldiretti aveva invocato, nella recente manifestazione di Roma, l’impiego dell’esercito “È paradossale che con i costi fuori controllo noi dobbiamo spendere di più per coltivare e il raccolto ci vien distrutto dai selvatici - ha detto Fabrizio Filippi, presidente Coldiretti Toscana – La situazione è diventata insostenibile in città e nelle campagne con danni economici incalcolabili alle produzioni agricole ma viene compromesso anche l’equilibrio ambientale di vasti ecosistemi territoriali in aree di pregio naturalistico con la perdita di biodiversità sia animale che vegetale. Con la mancanza di pioggia che ha ridotto anche del 30% i raccolti nei campi i branchi dei cinghiali si spingono poi sempre più vicini ad abitazioni e scuole, fino ai parchi, distruggono i raccolti, aggrediscono gli animali, assediano stalle, causano incidenti stradali e razzolano tra i rifiuti con evidenti rischi per la salute. Sono una calamità ed un pericolo per la salute pubblica e la sicurezza”.

La giunta regionale nelle scorse ore ha  proposto di revocare l’area vocata su tutta l’Isola d’Elba, la delibera è attesa al vaglio del Consiglio regionale.

“Diamo atto alla Regione Toscana, ed in particolare al vice presidente Stefania Saccardi di aver messo in campo strumenti per cercare di contenere il fenomeno ungulati nei limiti di un quadro nazionale limitante ed aver lavorato nella conferenza Stato Regioni per trovare una soluzione condivisa ed attuabile a livello nazionale” ha aggiunto il presidente toscano di Coldiretti.

Coldiretti ha promosso a livello nazionale un’alleanza tra il mondo agricolo e il mondo venatorio e della gestione faunistica con il Comitato Nazionale Caccia e Natura (Cncn), una grande rete di migliaia di aziende per il monitoraggio e la gestione del territorio nazionale con l’obiettivo di rappresentare un argine alla proliferazione di fauna selvatica. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo scontro è avvenuto attorno all'ora di pranzo e ha coinvolto due automobili. Due uomini, una ragazza e due minorenni sono stati portati in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità