Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Politica sabato 18 febbraio 2017 ore 09:20

Il debutto dei Democraticisocialisti

Enrico Rossi

Al Teatro Vittoria la prima convention dell'area dem guidata dal governatore toscano Enrico Rossi. Asse con Emiliano e Speranza per un Pd di sinistra



ROMA — L'appuntamento è alle 11 e l'attenzione mediatica è alle stelle: la presentazione ufficiale dei Democraticisocialisti, la nuova corrente del Pd fondata dal presidente della Regione Enrico Rossi coincide con la vigilia ad altissima tensione dell'assemblea nazionale del partito convocata per domenica 19 febbraio da Matteo Renzi per varare il congresso anticipato (vedi articoli collegati)

Mai come in questi giorni grande è stata la confusione sotto il cielo dei dem: voci di scissione più o meno già decise, il fuori onda del ministro Del Rio che critica Renzi per non aver fatto abbastanza per scongiurare la rottura con la minoranza, telefonate riparatorie di Renzi al governatore Michele Emiliano per trovare un'intesa, girandola di date sul congresso, le primarie, le elezioni.

Dal canto suo Enrico Rossi, il primo a candidarsi alla segreteria del Pd in alternativa a Renzi, avrà accanto sul palco del Teatro Vittoria gli altri due candidati in campo: il governatore pugliese Michele Emiliano e il deputato Roberto Speranza.

L'obiettivo di Rossi è "creare un'area politica interna ed esterna al Partito Democratico per sostenere la sua proposta di 'rivoluzione socialista' ancipata un anno fa in un libro dallo stesso titolo. Al teatro Vittoria sono attesi militanti e sostenitori del Pd, rappresentanti dei sindacati, amministratori locali e cittadini. Probabile che l'incontro produca alla fine un documento da presentare domani all'assemblea nazionale per ribadire quanto sottolineato da Rossi, Speranza ed Emiliano in una nota congiunta appena due giorni fa: "L'esito della direzione Pd di lunedì scorso ha sancito la trasformazione del Partito democratico nel Partito di Renzi, un partito personale e leaderistico che stravolge l'impianto del Pd e il suo pluralismo. C'è bisogno di impedire una deriva dagli sviluppi irreparabili".

Mondo politico in fibrillazione anche al di fuori del Pd:  a Rimini è in corso il congresso fondativo della Sinistra italiana. Il presidente della Camera Laura Boldrini interverrà alle 17. Sempre a Roma, all'hotel Marriott, è in programma il congresso di unificazione dei due soggetti politici La Destra e Azione nazionale di Francesco Storace e Gianni Alemanno.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno