Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:37 METEO:FIRENZE10°12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Attualità giovedì 30 luglio 2020 ore 17:00

L'epidemia di Covid cancella 600.000 lavoratori

Il tasso di disoccupazione a giugno risale all'8,8%. Penalizzati giovani e donne. A perdere il lavoro soprattutto i dipendenti con posto fisso



ROMA — Torna a crescere la disoccupazione in Italia. La crisi innescata dal Covid ha cancellato da febbraio 2020 circa 600 mila unità e le persone in cerca di lavoro sono diminuite di 160 mila, a fronte di un aumento degli inattivi di oltre 700 mila unità. A rilevarlo l'Istat nel commento alle stime che aggiornano i dati a giugno, facendo il confronto con il periodo appena precedente al deflagrare dell'epidemia.

Un dato toscano per adesso non c'è, ma a Giugno secondo lo scenario prospettato dal rapporto elaborato dai ricercatori Ires, il centro studi della Cgile presentato a Firenze, si parlava di una perdita di posti di lavoro stimata tra i 70.000 e i 100.000 nel 2020.

Secondo l'Istat a giugno il tasso di disoccupazione in Italia risale all'8,8%, in aumento di 0,6 punti rispetto a maggio. La crescita delle persone in cerca di lavoro, sottolinea l'Istituto, è "consistente", pari a 149mila unità in più (+7,3%). Il rialzo, si spiega, "riguarda soprattutto gli uomini (+9,4% pari a +99mila unità, contro il +5,0%, pari a +50mila, delle donne) e interessa tutte le classi di età".

A giugno, prosegue l'Istituto nazionale di statistica, anche se "a ritmo meno sostenuto", il calo degli occupati su base mensile: 46 mila in meno rispetto a maggio (-0,2%). La diminuzione, spiega, coinvolge sopratutto le donne, con una perdita di 86 mila unità, e i dipendenti con un posto fisso, che si riducono di 60 mila. Gli occupati aumentano invece tra gli uomini (+39mila), i dipendenti a termine, gli autonomi e gli ultracinquantenni.

A giugno il tasso di disoccupazione giovanile (15-24anni) aumenta al 27,6%, in rialzo di 1,9 punti rispetto al mese precedente.

Con l'emergenza provocata dal Coronavirus sono 2,1 milioni in più le famiglie italiane a rischio povertà assoluta . È questa in sintesi la fotografia scattata dal Focus 'Covid da acrobati della povertà a nuovi poveri. Ecco il rischio di una nuova frattura sociale' di Censis-Confcooperative che analizza i dati Istat e Svimez su occupazione e reddito."Sono 2,1 milioni le famiglie con almeno un componente che lavora in maniera non regolare" di queste "1.059.000 famiglie vivono esclusivamente di lavoro irregolare" spiegano i dati. Tra i lavoratori ci sono "2,9 milioni di working poor" e gli irregolari "sono più di 3,3 milioni".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna è deceduta e due persone sono rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto sull'Autostrada A1, sul posto vigili del fuoco e 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio

Cronaca

Monitor Consiglio