Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:FIRENZE15°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità lunedì 27 aprile 2020 ore 14:20

Rivoluzione Tpl, cosa cambia su treni, bus e aerei

tpl

Nel nuovo decreto in vigore dal 4 Marzo ci sono le linee guida per la riorganizzazione dei servizi di trasporto pubblico locale e il loro utilizzo



ROMA — Regione Toscana e sindaci hanno iniziato il confronto sulla riorganizzazione del trasporto pubblico locale a partire dal 4 Maggio, quando entrerà nel vivo la fase 2 dell'emergenza coronavirus con la riapertura di gran parte delle aziende manifatturiere e di altri settori. Il governo peraltro ha già diffuso un protocollo di sicurezza per tutti gli operatori del settore dei trasporti e della logistica e nel nuovo decreto sulla fase 2 firmato ieri ci sono specifiche linee guida e raccomandazioni, sia per la aziende del tpl che per i viaggiatori. Eccole.

RACCOMANDAZIONI PER I VIAGGIATORI

- Non usare il trasporto pubblico se hai sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse, raffreddore)e febbre superiore ai 37,5 gradi (ma in questo caso non si può nemmeno mettere il naso fuori di casa);

- Acquistare, ove possibile, i biglietti in formato elettronico, on line o tramite app

- Seguire la segnaletica e i percorsi indicati all’interno delle stazioni o alle fermate mantenendo sempre la distanza di almeno un metro dalle altre persone

- Utilizzare le porte di accesso ai mezzi indicate per la salita e la discesa, rispettando sempre la distanza interpersonale di sicurezza di un metro

- Sedersi solo nei posti consentiti mantenendo il distanziamento dagli altri occupanti

- Evitare di avvicinarsi o di chiedere informazioni al conducente

- Nel corso del viaggio, igienizzare frequentemente le mani ed evitare di toccarsi il viso

- Indossare necessariamente una mascherina, anche di stoffa, per la protezione del nbaso e della bocca.

LINEE GUIDA PER LE AZIENDE DI TRASPORTO

Le presenti linee guida stabiliscono le modalità di informazione agli utenti nonché le misure organizzative da attuare nelle stazioni, negli aeroporti e nei porti, al fine di consentire il passaggio alla fase di riapertura scaglionata delle attività industriali, commerciali e di libera circolazione delle merci e delle persone.

Misure di sistema

Tali misure vanno modulate in relazione alle esigenze del territorio e al bacino di utenza di riferimento. La responsabilità individualedi tutti gli utenti dei servizi di trasporto pubblico rimane un punto essenziale per garantire il distanziamento sociale, misure igieniche, nonché prevenire comportamenti che possono aumentare il rischio di contagio.

L’articolazione dell’orario di lavoro differenziato con ampie finestre di inizio e fine di attività lavorativa è importante per modulare la mobilità dei lavoratori e prevenire conseguentemente i rischi di aggregazione connesse alla mobilità dei cittadini. Anche la differenziazione e il prolungamento degli orari di apertura degli uffici, degli esercizi commerciali, dei servizi pubblici e delle scuole di ogni ordine e grado sono, altresì, un utile possibile approccio preventivo, incoraggiando al tempo stesso forme alternative di mobilità sostenibile.

Una chiara e semplice comunicazione in ogni contesto (stazioni ferroviarie, metropolitane, aeroporti, stazioni autobus, mezzi di trasporto, etc.), mediante pannelli ad informazione mobile, è un punto essenziale per comunicare le necessarie regole comportamentali nell’utilizzo dei mezzi di trasporto. 

Misure aziendali

- dispositivi di protezione individuale obbligatori per il personale laddove non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro

- La sanificazione e l’igienizzazione dei locali, dei mezzi di trasporto e dei mezzi di lavoro deve riguardare tutte le parti frequentate da viaggiatori e/o lavoratori ed effettuata con le modalità definite dalle specifiche circolari del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità;

- Nelle stazioni, negli aeroporti, nei porti e sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza è necessario installare dispenser contenenti soluzioni disinfettanti ad uso dei passeggeri.

- E’ necessario incentivare la vendita di biglietti con sistemi telematici. Altrimenti, la vendita dei biglietti va effettuata in modo da osservare tra i passeggeri la distanza interpersonale di almeno un metro. Nei casi in cui non fosse possibile il rispetto della predetta distanza, i passeggeri dovranno necessariamente fornirsi di mascherine.

- Nelle stazioni o nei luoghi di vendita dei biglietti è opportuno installare anche distributori di dispositivi di sicurezza come le mascherine.

- Previsione di misure per la gestione dei passeggeri e degli operatori nel caso in cui sia accertata una temperatura corporea superiore a 37,5° C.

- Adozione di sistemi di informazione e di divulgazione, nei luoghi di transito dell’utenza, relativi al corretto uso dei dispositivi di protezione individuale, nonché sui comportamenti che la stessa utenza è obbligata a tenere all’interno delle stazioni, degli aeroporti, dei porti e dei luoghi di attesa, nella fase di salita e discesa dal mezzo di trasporto e durante il trasporto medesimo.

- Adozione di interventi gestionali, ove necessari, di contingentamento degli accessi alle stazioni, agli aeroporti, e ai porti al fine di evitare affollamenti e ognipossibile occasione di contatto, garantendo il rispetto della distanza interpersonale minima di un metro.

- Adozione di misure organizzative, con predisposizione di specifici piani operativi, finalizzati a limitare ogni possibile occasione di contatto nella fase di salita e di discesa dal mezzo di trasporto, negli spostamenti all’interno delle stazioni, degli aeroporti e dei porti, nelle aree destinate alla sosta dei passeggeri e durante l’attesa del mezzo di trasporto,  garantendo il rispetto della distanza interpersonale minima di un metro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le abbondanti precipitazioni hanno gonfiato i torrenti provocando esondazioni. Sul Fiume Cecina allerta massima per il passaggio della piena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Attualità

Politica

Cronaca