Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:53 METEO:FIRENZE19°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, nuovo blocco del Gra. Per fermare il taxi l'attivista salta sul cofano: «Scendi o ti sfondo»

Sport martedì 08 marzo 2022 ore 17:00

Volata vincente per Tim Merlier

Tim Merlier
Tim Merlier

Filippo Ganna ancora al comando della Classifica Generale dopo la seconda tappa della Tirreno Adriatico. Ritiro per Giovanni Visconti



SOVICILLE — La seconda tappa della Tirreno-Adriatico, lunga 219 chilometri, ha visto prevalere sul traguardo di Sovicille il belga Tim Merlier con arrivo allo sprint.

Il segnale di via è stato dato stamani a Lido di Camaiore, con Filippo Ganna schierato in prima fila con indosso la maglia di leader della Classifica Generale dopo l’autorevole vittoria nella cronometro individuale di ieri.

Per arrivare al traguardo i corridori hanno attraversato territori della nostra regione dove il ciclismo ha sempre avuto radici ben piantate nel cuore della gente.

Basta ricordare la bella storia della squadra Ferretti Cucine di Capannoli con Gosta Petterson vincitore del Giro d’Italia del 1971 oppure Peccioli, terra che ogni anno fa da palcoscenico al Giro di Toscana ed alla Coppa Sabatini, gara alla memoria di Giuseppe Sabatini, corridore pecciolese nato nel 1915, professionista dal 1935 al 1940, deceduto prematuramente nel 1951, all’età di 36 anni.

La fuga del giorno ha preso il largo già prima di Massarosa, composta da cinque corridori tra cui gli italiani della Eolo Kometa Francesco Gavazzi e Davide Bais, ultimi ad arrendersi e testardamente in fuga fino a venti chilometri dal traguardo di Sovicille, l’antica Sufficillum, borgo fortificato situato ai piedi della Montagnola Senese.

Lo spagnolo Marc Soler è stato il primo a riportarsi sui due italiani, rilanciando subito l’azione, tanto che a dieci chilometri da Sovicille riusciva a conservare ancora un margine di trenta secondi.

Purtroppo per lui un margine di mezzo minuto è davvero poca cosa quando alle spalle c’è un gruppo agguerrito che tira a tutta con l’evidente intenzione di risolvere la tappa con una bella volata generale.

Così è stato, lo spagnolo è stato ripreso a soli tremila metri dal traguardo ed il pubblico dietro le transenne ha potuto ammirare la volata, con Tim Merlier davanti a tutti.

Secondo Olav Kooij, giovane olandese sconosciuto ai più, capace di una grande rimonta negli ultimi cinquanta metri.

Da registrare il ritiro di Giovanni Visconti, toscano di adozione, da molti anni residente a San Baronto. Nei pressi di Volterra è salito in ammiraglia ed ha lasciato la corsa.

Domani i corridori si ritrovano a Murlo per partire alla volta di Terni, pedalando per 170 chilometri.

ORDINE DI ARRIVO – 2 TAPPA TIRRENO ADRIATICO

LIDO DI CAMAIORE – SOVICILLE – 219 chilometri

1 – Tim Merlier in 5 ore, 25 minuti, 23 secondi

2 – Olav Kooij – stesso tempo

3 – Kaden Groves - stesso tempo

4 – Peter Sagan - stesso tempo

5 – Simone Consonni - stesso tempo

CLASSIFICA GENERALE

1 – Filippo Ganna in 5 ore, 40 minuti, 40 secondi

2 – Remco Evenepoel a 11 secondi

3 - Tadej Pogacar a 17 secondi

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme per l'auto ribaltata fuori strada è scattato all'alba. Accorsi vigili del fuoco e sanitari. Per il conducente non c'è stato nulla da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Attualità

Attualità

Monitor Consiglio