Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:FIRENZE14°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiume di fango sfiora le case: a Formia frana la montagna dopo il nubifragio

Attualità lunedì 31 agosto 2015 ore 17:54

Stranieri all'assalto degli agriturismi toscani

Trend positivo per luglio e agosto con il +20% di presenze rispetto al 2014. Francesi, tedeschi e inglesi sono quelli che amano di più la Toscana



FIRENZE — E’ quando sostiene Agriturist – Confagricoltura Toscana che fa un bilancio dell’estate appena trascorsa.

Secondo l’indagine l’aumento riguarda soltanto il turismo straniero: nello specifico quello francese che ha registrato l’incremento maggiore. A seguire quello tedesco, inglese e spagnolo.

Rimane invariato invece il flusso del turismo italiano rispetto al 2014 anche se emerge un dato preoccupante nel periodo di Ferragosto.

“Stiamo assistendo ad un fenomeno sempre più frequente – spiega Laura Cresti, presidente di Agriturist Toscana – ormai la cosiddetta settimana di Ferragosto non esiste più. Anche quest’anno, ancora di più rispetto alle passate stagioni, gli italiani si sono trattenuti nelle nostre strutture per una media di sole tre notti. Segno evidente dell’ancora preoccupante situazione economica in cui versa il nostro Paese.”

A giocare un ruolo decisivo nel trend crescente degli agriturismi toscani, secondo Agriturist, sono state le crisi e il terrorismo in Medio Oriente e Nord Africa, che hanno fatto compiere un balzo in avanti al turismo in tutta la regione.

“E’ un dato che da una parte ci tranquillizza – spiega Francesco Miari Fulcis, presidente di Confagricoltura Toscana - visto che il trend sembrava essere negativo fino a giugno. E' evidente che la preoccupante situazione che sta riguardando i paesi nord africani e del Medio Oriente, in particolare quelli di origine francofona, ha favorito il flusso dei turisti in cerca di luoghi più sicuri. Un incremento di questa portata infatti lo abbiamo registrato anche in seguito alle guerre nei Balcani, nei primi anni del ’90, dopo una fase molto delicata in cui le nostre strutture subivano la concorrenza di quei paesi. Quanto sta avvenendo oggi in Tunisia, in Egitto e in tutto il Medio Oriente ci ricorda, qualora ce ne fosse bisogno, che un eventuale interessamento da parte del nostro Paese di crisi analoghe potrebbe mettere in ginocchio in pochissimo tempo i nostri bilanci. Anche per questo motivo resta fondamentale mantenere alta l’attenzione continuando a investire in qualità e nella sicurezza”


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allerta meteo è scattata nel tardo pomeriggio e andrà avanti fino alle 7 di domani, venerdì. Ecco quali sono le zone della regione più a rischio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità