Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:27 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Giovedì test «fisico» per Biden
Giovedì test «fisico» per Biden

Attualità giovedì 13 luglio 2023 ore 18:50

Adolescenti toscani stressati, sedentari e abituati all'alcol

Così si percepiscono i ragazzini e le ragazzine. La fotografia si basa sulle risposte date ad una indagine. Cosa dicono di sesso e social



TOSCANA — Adolescenti toscani spesso stressati dall’attività scolastica, che non si sentono in buona salute, con pochi problemi di sovrappeso ma eccessivamente sedentari ed almeno uno su due, a quindici anni, abituati a bere alcolici. E’ questa la fotografia che emerge dall’indagine HBSC coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità insieme alle Università di Torino, Padova e Siena, con il supporto dei Ministeri della Salute e dell’Istruzione, delle Regioni e delle Asl.

I dati sono raccolti su un campione significativo di giovani di undici, tredici, quindici e per la prima volta anche di diciassette anni. L’indagine condotta ogni 4 anni ha visto la partecipazione di 3.210 studenti toscani.

Nel 2022, anno a cui si riferisce l’elaborazione, la percentuale di giovani che si reputano in buona salute è in calo rispetto al 2018, ovvero prima della pandemia da Covid-19. Ad accusare sintomi di malessere – dal mal di testa al mal di stomaco, dal mal di schiena al sentirsi giù di morale, irritabili, nervosi o con giramenti di testa - sono più le femmine (72,7 per cento) dei maschi (45 per cento), appena al di sotto della media nazionale (rispettivamente 74,5 e 48,2 per cento).

Sul fronte dell’alimentazione, la pecca maggiore è saltare la colazione nei giorni di scuola: non la fa il 15,4 per cento degli undicenni, il 21,6 per cento dei tredicenni e il 29 per cento dei quindicenni. Si tratta di una percentuale stabile rispetto al passato. Allo stesso modo sono in percentuale maggiore le ragazze rispetto ai ragazzi, a quindici anni, ad aver fumato almeno una volta nell’ultimo mese: il 31 per cento contro il 17,7 per cento. E’ inoltre più diffusa la sedentarietà tra il genere femminile rispetto a quello maschile: tra le diciassettenni fa attività fisica quotidiana solo il 2,6 per cento rispetto al 7,7 per cento dei maschi. Il 44,8 per cento di tutti gli adolescenti toscani svolge attività motoria per quattro giorni a settimana.

Circa un quindicenne su due (53,5 per cento) dichiara di aver bevuto alcolici almeno una volta negli ultimi trenta giorni. Il gioco di azzardo si conferma un fenomeno prevalentemente maschile.

Oltre la metà degli adolescenti intervistati, il 51,1 per cento, si sente stressato dagli impegni scolastici. I giovani che fanno uso problematico dei social media sono in Toscana l’11,7 per cento, il 23,6 per cento per i videogiochi: la media italiana è leggermente superiore (13,5 e 24 per cento). Il 21,2 per cento dei quindicenni dichiara di aver avuto rapporti sessuali completi.

“L’auspicio è che la scuola possa aiutare a promuovere comportamenti corretti per la salute – commenta il presidente della Toscana, Eugenio Giani. “Questo studio – termina l’assessore al diritto alla salute e sanità della Toscana, Simone Bezzini – è giunto alla sesta edizione e rappresenta uno scenario significativo sugli stili di vita dei giovani e delle giovani toscane, con l’obiettivo di monitorare nel tempo i loro comportamenti, valutare le aree di criticità e riorientare le specifiche politiche regionali”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno