comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:52 METEO:FIRENZE-0°10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 26 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte si dimette, da sconosciuto a premier: il blob dei suoi 30 mesi a Palazzo Chigi

Attualità martedì 17 novembre 2020 ore 15:10

Toscana zona rossa ma niente rinvio per i versamenti all'Inps

La regione è stata inserita a Novembre nella fascia di massimo rischio Covid e per l'Istituto di previdenza non è possibile far slittare i pagamenti



FIRENZE — Oltre ai danni, anche la beffa, è proprio il caso di dirlo. Le attività dislocate nelle regioni dichiarate zona rossa in Ottobre per l'emergenza Covid (Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta e Provincia autonoma di Bolzano) possono rinviare una serie di pagamenti previsti per il mese di Novembre. Ma la Toscana no e solo perchè è stata inserita in zona rossa solo domenica 15 Novembre (molti versamenti scadevano proprio in questa data).

A chiarire le circostanze, che ovviamente hanno scatenato le proteste delle associazioni di categoria, è stato l'Inps con tanto di circolare: "l'eventuale variazione della collocazione delle regioni (nelle fasce di rischio) nel corso del mese di Novembre non ha effetti per l'applicazione della sospensione" si legge nel documento.

"E' un abominio interpretativo per cui i negozianti che hanno dovuto abbassare la saracinesca in Toscana e in Campania restano esclusi anche se per tutta la seconda metà del mese saranno chiusi - ha commentato il presidente di Cna Firenze Giacomo Cioni - Un corto circuito logico e legale al solito innescato da una burocrazia che non perde un colpo per far danno".

Cioni ha quindi chiesto al presidente della Regione Eugenio Giani di fare pressione sul governo per "risolvere il tutto velocemente". Anche perchè, spiega la Cna, il decreto Ristori bis apre la strada dell'applicazione delle agevolazioni anche alle regioni che passano in zona rossa successivamente alla sua emanazione, prevedendo anche la creazione di un fondo specifico per far fronte agli oneri che derivano dall'estensione delle misure anti-Covid tramite ordinanza del Ministero della salute, come è avvenuto in Toscana.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità