Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE21°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gioia Casa Italia, Antonino Pizzolato dopo il bronzo solleva anche Nespoli

Attualità giovedì 08 aprile 2021 ore 19:50

Vaccini Covid, la Toscana cambia rotta

Regione e Asl stanno ripianificando la campagna vaccinale alla luce delle nuove indicazioni su AstraZeneca ma il problema è la mancanza di vaccini



FIRENZE — La decisione del governo di raccomandare l’utilizzo del vaccino anti-Covid Astrazeneca alle persone dai 60 anni in su alla luce di alcuni rari casi di trombo-embolia che si sono verificati in Europa e nel Regno Unito in persone più giovani ha costretto anche la Regione Toscana a riprogrammare la campagna vaccinale di massa. 

Come ha spiegato l’assessore regionale alla salute Simone Bezzini alla commissione sanità del Consiglio regionale, il programma iniziale prevedeva di inoculare il siero di AstraZeneca - oltre che alle persone fra i 60 e i 79 anni - anche ai volontari della protezione civile e ai caregiver (i badanti delle persone fragili), che però, in gran parte, hanno meno di 60 anni. Adesso i piani devono essere rimessi a punto anche se il problema principale resta la mancanza di vaccini.

Astrazeneca questa settimana non ha consegnato alcun carico e per la prossima ha annunciato l'arrivo di appena 9.000 dosi. Dovrebbero essere in arrivo anche 10-11.000 dosi del vaccino Johnson & Johnson ma la consegna non è stata confermata mentre ad oggi Moderna non ha annunciato nuove forniture. 

E’ per questo che i centri vaccinali toscani sono stati chiusi per mancanza di vaccini. Continua però la somministrazione agli ultraottantenni con il siero di Pfizer mentre il 9, 10 e 11 Aprile saranno somministrate 5.000 dosi di Moderna ai disabili gravi e agli estremamente vulnerabili che però si sono già prenotati in 15mila. Almeno 10mila persone superfragili dovranno quindi aspettare la nuova consegna per poi andare a vaccinarsi dal 23 Aprile al 7 Maggio al ritmo di 2.000 al giorno.

La Toscana, con più 800mila dosi somministrate, al momento è quarta in Italia per numero complessivo di vaccinazioni, riservate finora al personale sanitario e sociosanitario, al personale della scuola, delle università, della giustizia (avvocati compresi) e delle forze dell'ordine, agli ultrafragili, agli anziani nelle rsa, alle persone fra i 70 e i 79 anni, agli over80. Tenendo conto di queste categorie prioritarie, secondo i dati più aggiornati riportati sul sito web del Ministero della salute, questa è, al momento, la distribuzione delle dosi inoculate per fasce di età:

- agli ultranovantenni sono andate 87.443 dosi, 

- agli anziani fra gli 80 e gli 89 anni 171.530 dosi, 

- agli anziani fra i 70 e i 79 anni 126.253 dosi, 

- alle persone fra i 50 e i 59 anni 119.508

- alle persone i 40 e i 49 anni 97.010,

- alle persone fra i 39 e i 39 anni 73.866,

- alle persone fra i 60 e i 69 anni 72.568,

- alle persone fra i 20 e i 29 anni 55.207.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo due ragazze. Tutte e 5 le persone coinvolte nell'impatto sono finite all'ospedale. L'uomo è grave. L'incidente all'altezza di una rotatoria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità