Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:49 METEO:FIRENZE16°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
L'ultimo messaggio del rapper russo Walkie prima del suicidio: «Non sono pronto a uccidere»

Sport sabato 19 marzo 2022 ore 17:30

Alongi e Cannone firmano una storica vittoria

La nazionale di Rugby vince al torneo 6 Nazioni contro il Galles. Protagonisti i due azzurri toscani di Pietrasanta e di Firenze



CARDIFF (GALLES) — Per Filippo Alongi, ragazzone di Pietrasanta e pilone del Benetton Rugby di Treviso, convocato nella Nazionale di Kieran Crowley solo all’inizio di questa settimana, deve essere un sogno.

Oggi pomeriggio a Cardiff, contro il Galles per l’ultima partita del 6 Nazioni 2022, non solo Filippo Alongi ha giocato la sua prima partita in Nazionale ma ha partecipato alla storica vittoria per 22 a 21 sul campo da rugby più prestigioso del mondo, quello del Principality Stadium.

Per il giocatore di Pietrasanta, classe 2000, resterà un giorno indimenticabile.

In panchina al suo posto ci doveva andare Tiziano Pasquali ma uno stato febbrile l’ha costretto a letto e Filippo Alongi ha avuto la sua possibilità, sfruttata in pieno.

Con la vittoria di oggi l’Italia finalmente mette fine ad una striscia di 36 sconfitte consecutive lunga ben 7 anni. E’ vero, l’Italia chiude il torneo in ultima posizione ma la vittoria contro i dragoni gallesi da un valore particolare alla stagione degli Azzurri. Da questa vittoria e da questa prestazione si può ripartire in vista dei Mondiali del 2023 in terra francese.

“In Galles non puoi vincere – dicono i gallesi – al massimo puoi fare più punti di noi”

Invece è una vittoria vera, arrivata alla fine di una prestazione di buona qualità, sia in difesa che in attacco. Gli Azzurri non hanno concesso quasi niente, riuscendo a rimanere disciplinati per tutto l’incontro e pronti a sfruttare o creare situazioni favorevoli.

In campo anche il fiorentino Niccolò Cannone, anche lui entrato dalla panchina come Filippo Alongi, anche lui felicemente stordito a fine incontro.

L'exploit prende forma al 79' grazie all'invenzione di Ange Capuozzo, ragazzino italo-francese alla sua seconda partita in Azzurro, uno che con il gioco di gambe riesce ad ubriacare l’avversario e prendere il largo.

Lo scugnizzo di Grenoble prima si è portato sulla fascia destra evitando due placcaggi e poi ha preso il volo verso la linea di meta offrendo a Edoardo Padovani l'ovale da schiacciare sul prato del tempio gallese. Paolo Garbisi ha poi trasformato a tempo scaduto.

Bravo Filippo Alongi, bravo Niccolò Cannone, bravi tutti.

E bravi anche gli altri ragazzi toscani oggi assenti, Gianmarco Lucchesi su tutti, protagonista di buone prestazioni in questo 6 Nazioni prima che l’infortunio alla spalla rimediato contro l’Irlanda lo tenesse lontano dalla Nazionale.

E in fin dei conti i complimenti bisogna farli anche al livornese Federico Mori, tornato in Francia nel proprio club di Bordeaux dopo la brutta prestazione nella partita contro l’Inghilterra.

A Bordeaux Federico Mori si è subito rimboccato le maniche, ha ricominciato a lavorare sodo e sicuramente l’head-coach degli Azzurri Kieran Crowley gli darà altre possibilità.

Crowley, il serioso neozelandese, oggi finalmente ha sorriso “Abbiamo degli obiettivi e ci stiamo lavorando. Ci stiamo adattando allo stile e alle “richieste” delle varie partite. Questa è un’area del gioco sulla quale dobbiamo continuare a spingere. Oggi mi è piaciuto molto il modo in cui abbiamo rallentato i loro drive. Per il resto analizzeremo il tutto dopo esserci bevuti un paio di birre stasera”.

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 78 anni disperso nei boschi dell'Amiata è stato ritrovato senza vita dai volontari che avevano attivato un piano di ricerche a tappeto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità