comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 24°34° 
Domani 24°34° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 agosto 2020
corriere tv
Salvini: «Se quello che si dice dei verbali Cts fosse vero, Conte andrebbe arrestato»

Attualità domenica 31 maggio 2020 ore 17:45

La Grecia ci ripensa e se sei toscano te la cavi

bandiera greca
La bandiera della Grecia

Ingresso libero per i turisti italiani ma non se provengono da Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. Come si comportano gli altri Paesi



ROMA — Se sei toscano la vacanza in Grecia fora la puoi fare. Anzi, di sicuro, con il solo "rischio" di essere fermato a caso per un test di positività al Covid-19. 

Sì perché dopo l'iniziale stop a tutti i turisti italiani, il Paese di Omero e dei templi ci ha riprensato, viste anche le proteste suscitate proprio in Italia dalla decisione di chiudere ai turisti del Belpaese. Ma l'ingresso libero in Grecia non vale per tutti: per chi arriverà da Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Veneto la procedura è diversa.

Le regole sono state pubblicate sul sito dell'ambasciata greca: chi arriva dagli aeroporti delle aree "più colpite" dall'epidemia, tra cui rientrano le quattro regioni italiane appena citate, dovrà sottoporsi al test all'arrivo e trascorrerà una notte in albergo. Poi, se il test è negativo, di metterà in autoquarantena per sette giorni, se invece è positivo, l'autoquarantena durerà quattordici giorni. 

Si tratta di uno spiraglio nella giungla delle riaperture delle frontiere tra Paesi. 

Questa la situazione attuale, in continuo aggiornamento.

Dal 3 Giugno l'Italia riapre i confini ai Paesi dell'area Schengen, alla Gran Bretagna e Irlanda del nord, ad Andorra, al Principato di Monaco, a  San Marino e alla Città del Vaticano, senza alcun obbligo di quarantena. Dal 15 Giugno frontiere aperte anche ai Paesi europei non Schengen (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera).

Ad oggi il via libera ai turisti europei, compresi gli italiani, è in vigore in Francia con l'obbligo di autocertificare di non avere sintomi Covid. Frontiere aperte ai cittadini dei Paesi Ue, italiani compresi, in Croazia ma è necessario avere una prenotazione alberghiera oppure essere proprietari di una seconda casa.

L'Austria riaprirà dal 15 giugno i confini con Germania, Svizzera e Liechtenstein ma non con l'Italia. 

La Svizzera riapre il 15 Giugno a tedeschi, austriaci e francesi mentre tutti gli altri dovranno aspettare il 6 Luglio.

La Germania, l'Olanda e Malta riapriranno dal 15 Giugno, anche agli italiani.

La Gran Bretagna non ha imposto restrizioni agli italiani ma resta chiusa fino all'8 Giugno e poi riapre le frontiere con quarantena obbligatoria di 2 settimane per chi proviene dall'estero.

Italiani per ora non ammessi a Cipro, in  Danimarca, in Polonia, in Romania, in Ungheria, in Svezia, in Slovacchia, in Repubblica Ceca, in Ungheria, in Belgio, in Bosnia, in Norvegia, in Montenegro, in Ucraina e in Russia. 

Ribadiamo che la situazione è in continua evoluzione e che, dopo la Grecia, altri Paesi potrebbero sorprendere con aperture, anche "differenziate".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca