Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:13 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 29 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Terremoto Juve, Del Piero: «Se torno? Il mio un legame profondo, vedremo»

Attualità mercoledì 23 febbraio 2022 ore 19:25

Stato di emergenza, mascherine, quarantene: ad Aprile svolta Covid

Il presidente del Consiglio Mario Draghi saluta il sindaco Nardella
Il presidente del Consiglio Mario Draghi saluta il sindaco Nardella

Draghi ufficializza la fine dello stato di emergenza il 31 Marzo e annuncia lo stop all'obbligo delle mascherine e del sistema dei colori



FIRENZE — Un lungo applauso ha accolto al teatro del Maggio l'annuncio del presidente del Consiglio Mario Draghi della fine dello stato di emergenza per la pandemia di Covid il prossimo 31 Marzo. Draghi è rimasto a Firenze alcune ore per un giro istituzionale, iniziato allo stabilimento di Salvatore Ferragamo, all'Osmannoro, e proseguito prima alla cerimonia di apertura dell'incontro dei vescovi e dei sindaci del Mediterraneo nella basilica di Santa Maria Novella e poi nell'auditorium del Maggio musicale fiorentino per incontrare le istituzioni locali e i rappresentanti delle categorie economiche e sociali.

La notizia della fine dello stato di emergenza era stata ampiamente anticipata nelle scorse settimane ma la dichiarazione rilasciata da Draghi oggi a Firenze corrisponde a una ufficializzazione. Il premier ha annunciato anche che, con la fine dello stato di emergenza, non sarà più vigore neppure il sistema dei colori per classificare il rischio Covid delle regioni. Stop anche alle mascherine all'aperto in alcuni contesti come impianti sportivi e ristoranti e alle quarantene da contatto, anche nelle scuole.

"Il governo è consapevole che la solidità della ripresa dipende prima di tutto dalla capacità di superare le emergenze del momento - ha detto Draghi - La situazione epidemiologica è in forte miglioramento grazie al successo della campagna vaccinale e ci offre margini per rimuovere le restrizioni residue alla vita dei cittadini e alle imprese".

"Con la fine della stato di emergenza - ha proseguito Draghi - dopo il 31 Marzo le scuole resteranno sempre aperte per tutti, saranno eliminate le quarantene da contatto. Cesserà ovunque l'obbligo delle mascherine all'aperto e di quelle Ffp2 nelle classi".

Per quanto riguarda invece il green pass rafforzato, quello che si ottiene solo con la vaccinazione anti-Covid, Draghi ha dichiarato che il governo metterà fine al suo utilizzo in maniera graduale a partire dalle attività all'aperto fra cui fiere, sport, feste e spettacoli.

"Continueremo a monitorare con attenzione la situazione pandemica, pronti a intervenire in caso di rescrudescenze - ha sottolineato il premier - ma il nostro obiettivo è riaprire tutto, al più presto".

Draghi è intervenuto anche sulla situazione economica del Paese, ricordando le opportunità del Piano nazionale di ripresa e resilienza e gli interventi per 16 miliardi di euro messi in campo dal suo governo contro il caro-energia. Confermati anche lo stanziamento di 400 milioni di euro per completare il sistema tramviario di Firenze e


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono scattate ricerche a tappeto per ritrovare un uomo di cui non si ha più notizia. In campo vigili del fuoco e volontari, unità cinofile e droni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità