Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:03 METEO:FIRENZE17°27°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 28 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
1974-2024. L'Italia oggi è molto meglio di così

Attualità venerdì 12 aprile 2024 ore 12:30

Alluvione 2023, bandi per 13,3 milioni di euro

alluvione e soccorsi

Le misure sono dedicate alle imprese danneggiate dagli eventi meteo del Novembre 2023. Tutti i dettagli su date, procedure, destinazioni



FIRENZE — E’ di 13,3 milioni di euro il plafond complessivo dei due bandi di prossima apertura dedicati alle imprese colpite dall’alluvione del Novembre 2023. L’apertura è fissata per oggi e per il 15 Aprile.

Nell’ammontare complessivo delle risorse rientrano, in virtù di un accordo di collaborazione sottoscritto con la Regione, 1,5 milioni provenienti dalla Camera di Commercio di Firenze grazie al fondo di perequazione per le calamità nazionali di Unioncamere e al contributo della Camera di Commercio di Roma.

Il primo bando è a sostegno della liquidità (abbattimento interessi su prestiti), il secondo punta a favorire investimenti in beni materiali e immateriali. Entrambi sono rivolti alle micro, piccole e medie imprese e professionisti colpiti dagli eventi calamitosi (operanti in tutti i settori ad eccezione di agricoltura e pesca) e che abbiano presentato le schede di segnalazione danni secondo la procedura prevista.

I due bandi – che vedono Sviluppo Toscana quale soggetto gestore - sono stati presentati in dettaglio ieri a Firenze, a Palazzo Sacrati Strozzi sede della presidenza della Regione Toscana. Presenti il presidente Eugenio Giani, e con lui il presidente della Camera di Commercio Leonardo Bassilichi.

Bando per bando

Il bando che concede un contributo a fondo perduto per l’abbattimento degli interessi sui prestiti già concessi o da concedere, mette a disposizione 6 milioni 350 mila euro (440mila euro dalla Camera di Commercio). Il valore massimo del contributo è di 7mila euro a fronte di un prestito previsto di 50mila euro ed una durata fino a 36 mesi (di cui massimo 6 mesi di preammortamento). 

In caso di prestito già erogato all’apertura del bando saranno ammissibili sia prestiti di importo superiore a 50mila euro (la sovvenzione sarà comunque calcolata tenuto conto del valore massimo) che quelli di durata superiore a 36 mesi (l’importo sarà pari al minore dei valori tra quello calcolato secondo il piano di ammortamento contrattuale e quello calcolato su un piano di ammortamento con durata massima di 36 mesi). Il bando apre oggi.

La misura a sostegno degli investimenti materiali ed immateriali stanzia 6 milioni e 960mila euro (1 milione e 50mila euro provengono dalla Camera di Commercio). Importo massimo del contributo è 5mila euro, salvo eventuale redistribuzione in caso di risorse residue dopo la predisposizione della graduatoria.

L’ordine dei beneficiari terrà conto del rapporto tra danno subito e fatturato 2022, in modo da assicurare il contributo con priorità a chi ha avuto danni più significativi. Sono ammesse le spese per interventi sugli immobili (manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia), acquisto di impianti, macchinari, attrezzature, mobili e arredi, progettazione e direzione lavori (in misura non superiore al 10% dell’investimento complessivo ammissibile), investimenti immateriali (acquisizione di servizi di consulenza non continuativi o periodici e al di fuori dei costi di esercizio ordinari).

Ammissibili anche le spese sostenute per la perizia richiesta per accedere al bando, in apertura il prossimo 15 Aprile.

Hanno detto

Soddisfazione è stata espressa dal presidente Eugenio Giani che in occasione della presentazione ha commentato: “Questi due bandi sono l’ulteriore dimostrazione dell’attenzione davvero costante e concreta della Regione Toscana verso coloro che hanno vissuto il dramma dell’alluvione del 2 e 3 novembre scorsi”, ha detto il presidente. 

“Anche grazie all’intesa con la Camera di Commercio – ha proseguito -, diamo un forte supporto alle imprese e alla loro ripresa. Oggi possiamo dire che la Toscana è la Regione che in relazione ai suoi abitanti ha messo a disposizione complessivamente più risorse a sostegno di popolazioni alluvionate”.

“La Camera di commercio – ha commentato Bassilichi -, insieme alla Regione, è al fianco delle imprese fiorentine colpite dall’alluvione dei mesi scorsi con un impegno finanziario straordinario, grazie anche al contributo di Unioncamere nazionale e Camera di commercio di Roma. La collaborazione tra istituzioni è fondamentale per il coordinamento e l’efficacia degli interventi che puntano a dare ossigeno e a far ripartire le attività danneggiate”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I due, 77 e 75 anni, si trovavano a bordo di uno scooter, poi lo schianto: per l'uomo non c'è stato niente da fare, la donna è morta in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Imprese & Professioni

Cronaca

Attualità

Cronaca