Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella a Sanremo, la standing ovation dell'Ariston poi canta l'«Inno» e si commuove alle parole di Benigni

Cronaca martedì 15 novembre 2022 ore 18:45

Dal Lazio a rubare in Toscana col reddito di cittadinanza

carabinieri perquisicono appartamento
I carabinieri durante le perquisizioni

I carabinieri hanno arrestato quattro persone con l'accusa di furto aggravato in concorso. Svaligiavano grossi esercizi commerciali



FIRENZE — Il loro talento più cristallino era portar via cosmetici e cancelleria, ma certo non disdegnavano di portar via altre merci: ora però i carabinieri hanno messo fine alle scorribande della gang che da Roma si spostava in Toscana per i suoi raid. Sono stati arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso due uomini e due donne di età comprese fra i 20 e i 30 anni, due dei quali percettori di reddito di cittadinanza.

La base operativa e di stock delle merci trafugate era un appartamento a Firenze affittato da una persona estranea alle indagini, ma nel mirino erano finiti soprattutto grandi esercizi commerciali nel Chianti fiorentino. Ad effettuare gli arresti sono stati i carabinieri della stazione di San Casciano in Val di Pesa, coadiuvati dal nucleo operativo e radiomobile e dall’intero dispositivo di controllo del territorio della compagnia di Scandicci.

Il gruppo si muoveva in auto e pianificava con cura i colpi selezionando gli obiettivi, con azioni messe a segno durante l'orario di apertura. Sono stati individuati proprio a San Casciano nella loro auto. I carabinieri li hanno raggiunti lì, trovando nella vettura un bel po' di attrezzi da scasso e refurtiva per un valore di circa 3.000 euro in cosmetici risultati sottratti poco prima a Impruneta e il giorno prima a Barberino Tavarnelle.

Quindi ecco l'appartamento fiorentino, dove erano stipati articoli per un valore commerciale di circa 15mila euro. I quattro soggetti, due dei quali beneficiari di reddito di cittadinanza, sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto, per furto e ricettazione. Buona parte della refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari. 

Il provvedimento di fermo è stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Firenze che ha disposto la misura dell’obbligo di dimora a Roma, città da cui i quattro hanno dichiarato di provenire.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

I carabinieri hanno effettuato quattro arresti con l'accusa di furto aggravato in concorso
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità