Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:05 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Esplosioni in due aeroporti russi, tre morti

Attualità giovedì 01 settembre 2022 ore 18:35

Raccolti divorati al 90%, è allarme cinghiali

cinghiali

La loro presenza in Toscana è stimata a 500.000 capi. Danni all'agricoltura, ma anche pericolo sulle strade e per la peste suina di cui sono vettore



FIRENZE — A Maggio 2022 la loro presenza sul territorio regionale era stimata in 500.000 capi, con un aumento del +15% registrato in tempo di Covid-19 quando i vari lockdown rendevano rarefatta la presenza dell'essere umano fuori dalle abitazioni: loro sono i cinghiali. Un esercito di cinghiali che scorrazza in lungo e in largo per la Toscana.

La stima sulla loro popolazione è di Coldiretti, così come dall'associazione degli agricoltori arriva oggi dal Pistoiese la storia e la rabbia di due coltivatori di Marliana che si sono visti divorare il 90% di quello che doveva essere il loro raccolto di patate: hanno seminato 10 quintali di tuberi per ottenerne 80 di patate, ma ne hanno raccolti solo 5. Il resto è andato in pasto al voracissimo ungulato.

Si invocano abbattimenti e azioni di contenimento. In parte tutto questo è già in atto. Loro però, i cinghiali, sono tanti, prolifici, golosi e sempre più confidenti rispetto all'essere umano. Così si spingono sempre più vicini all'abitato, rovistano nei cassonetti ed espandono il loro areale sentosi a loro agio anche in aree urbane. Lo si è visto persino nella Capitale, ma anche in Toscana il cinghiale è tra noi. 

A Vaglia, nel Fiorentino, il sindaco Leonardo Borchi ha fondato una task force anticinghiali battezzandola "Sudici", Supporto Disagi Cinghiali. L'annuncio è arrivato via Facebook con a corredo la foto di un cinghiale che dorme sonni beati sul materasso lasciato ai cassonetti da qualche incivile. 

Al rischio per gli agricoltori, si aggiunge quello per la salute pubblica e per gli allevamenti in particolare di suini: i cinghiali sono vettore di peste suina africana. A Gennaio 2022 l'allarme per la patologia nella provincia di Massa-Carrara ha spinto la Regione a bloccare la caccia al cinghiale e poi anche le macellazioni di suini per autoconsumo. 

E che dire degli incidenti stradali provocati da cinghiali & Co? In Italia, è ancora fonte Coldiretti su dati Aci Istat, negli ultimi 10 anni il numero di incidenti gravi con morti e feriti causati da animali è quasi raddoppiato (+81%) sulle strade provinciali della penisola. Nell’ultimo anno è avvenuto un incidente ogni 41 ore a causa dell’invasione di cinghiali e animali selvatici.

La Toscana è risultata al primo posto con 27 sinistri per gli incidenti gravi con investimenti di animali, e ciò emerge dall’analisi di Coldiretti Toscana su dati Asaps realizzata in occasione della Commissione agricoltura della Conferenza delle Regioni sull’emergenza cinghiali. 

30 agosto 2022 TASK FORCE ANTICINGHIALI: SUDICI, SUpporto DIsagi CInghiali C’è qualcuno che vuol far parte della...

Pubblicato da Leonardo Borchi Sindaco II su Martedì 30 agosto 2022

Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 69 anni è stata soccorsa in seguito ad un incidente stradale, il personale del 118 giunto sul posto ne ha constatato il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Cronaca

Cronaca

Cronaca