Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:20 METEO:FIRENZE17°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 27 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Politica lunedì 06 novembre 2017 ore 16:48

Il Pd Toscana invoca il centrosinistra unito

Mazzeo: "Mettere da parte i personalismi". Monni, Bruzzesi e Gazzetti: "L'alleanza Pd-Mpd in Toscana è la vera risposta politica di governo"



FIRENZE — "Il centrosinistra perde e il centrodestra unito vince. Ancora una volta si dimostra il fatto che quando ci si divide si è più deboli. E' valso in Sicilia, penso che potrebbe succedere a livello nazionale o a livello locale se non saremo in grado, tutti, di mettere da parte i personalismi". E' questo il commento a caldo del vicesegretario del Pd Toscana Antonio Mazzeo di fronte alla brutta sconfitta del Pd e di Fabrizio Micari, il candidato presidente sostenuto dai dem  in coalizione con l'Ap di Angelino Alfano alle elezioni regionali siciliane (Micari è arrivato terzo dopo il candidato del centrodestra Musumeci e quello del M5S Cancellieri). 

"Dai numeri siciliani emerge un dato chiaro - ha aggiunto Mazzeo - C'è una percentuale molto alta di voto disgiunto che palesa come tanti elettori abbiano votato i partiti di centrosinistra ma non il suo candidato: a due terzi dello scrutinio Micari è attorno al 19 per cento e le liste a lui collegate al 25. Per il Movimento 5 Stelle si è verificato il fenomeno opposto: Cancelleri al 35 per cento e le liste a lui collegate il 28".

"Questo significa che in virtù della nostra divisione il centrosinistra appariva sconfitto in partenza e in tanti hanno deciso di dirottare il voto su chi pensavano avesse più chance di contrastare la destra, ovvero Cancelleri - ha sottolineato Mazzeo - Se, come accaduto a Palermo, Mpd avesse accettato di proporre un candidato unico probabilmente questo effetto fuga non ci sarebbe stato. Questo è il momento di mettere da parte i raconro e dimostrare la capacità di lavorare insieme".

Sulla sconfitta siciliana sono intervenuti anche i consiglieri regionali Francesco Gazzetti e Monia Monni insieme a Stefano Bruzzesi, membro della segreteria del Pd Toscana.

"Per mesi siamo stati etichettati come frondisti ma sarebbe stato corretto parlare di realisti, il realismo di chi ha creduto e crede che il centrosinistra diviso sia destinato solo alla sconfitta - scrivono Monni, Bruzzesi e Gazzetti - Dobbiamo saper cogliere l'importanza del ruolo da protagonista che la Toscana assume a livello nazionale. Possiamo essere il laboratorio dove dimostrare, nei fatti, che l'alleanza fra Pd e Articolo 1-Mdp non è una mera operazione di alchimia politica ma è una risposta di governo vera e autentica alle istanze dei cittadini. Una grande sfida nazionale. Si sgombri quindi il campo alle polemiche fini a se stesse e si consolidi la stagione della condivisione, dell'ascolto, del confronto e del buon governo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco dove sono rimasti i 'baluardi rossi' dopo le politiche 2022, con il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia vittorioso in Italia e in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Politica