Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:00 METEO:FIRENZE18°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità giovedì 08 febbraio 2024 ore 19:30

Mattarella a Firenze apre l'anno accademico dell'università

Il presidente Mattarella alla cerimonia
Il presidente Mattarella alla cerimonia dell'università

Giornata toscana per il presidente della Repubblica. Accoglienza istituzionale e ovazione collettiva nell'agenda costellata di appuntamenti



FIRENZE — Accoglienza istituzionale ai più alti ranghi e ovazione collettiva con applausi di folla oggi in Toscana per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, arrivato a Firenze per prendere parte alla cerimonia d'inaugurazione dell'anno accademico 2023-2024 dell'università.

Accolto dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e dal sindaco del capoluogo toscano e metropolitano Dario Nardella, Mattarella ha fatto il suo ingresso al Teatro del Maggio dove si svolgeva la cerimonia che apre fra l'altro le manifestazioni per il centenario dell'ateneo fiorentino.

In teatro, dove era presente la ministra per l'università Anna Maria Bernini, lo ha ricevuto la rettrice Alessandra Petrucci.

Nel suo intervento il capo dello Stato ha messo l'accento sull'importanza del sapere e della ricerca scientifica, ma anche sui suoi obiettivi. Se infatti ha richiamato a che la ricerca spaziale rimanga lontana dalle questioni militari, ha anche ammonito sulla tendenza dell'umanità intera a sprecare tempo ed energie nel "cercare di distruggersi", a dispetto delle sfide comuni che la contemporaneità impone.

“La scelta del pesidente Mattarella di presenziare oggi a questa cerimonia – ha affermato Giani - è quanto mai significativa, perché il livello di cultura di un Paese si misura anche dalla sua capacità di formare i propri giovani, dare loro valori e capacità di innovazione. E la Toscana ha una lunga tradizione di cultura, creatività, innovazione, che affonda le radici nella storia ma anche nel recente passato ha giocato un ruolo di primo piano, diffondendo sapere e sensibilità democratica anche grazie a figure come quella del rettore dell’ateneo di Firenze Piero Calamandrei”.

Dopo la cerimonia d'inaugurazione dell'anno accademico, nell'agenda toscana del presidente Mattarella ecco la visita al museo della Specola, sempre a Firenze, anche in questo caso salutato dagli applausi della folla così come avvenuto poco più tardi nei pressi del Palazzo di Giustizia di Firenze all'intitolazione di un parco pubblico al magistrato Pier Luigi Vigna alla presenza tra gli altri del primo presidente della Cassazione Margherita Cassano e del presidente della Corte di appello Alessandro Nencini.

Il presidente Mattarella all'intitolazione del parco a Pier Luigi Vigna (Foto: Quartiere San Donato / Facebook)

Il presidente Mattarella all'intitolazione del parco a Pier Luigi Vigna (Foto: Quartiere San Donato / Facebook)

A seguire, nel pomeriggio, l'ultima tappa è stata al Cenacolo di Santa Croce per la cerimonia di inaugurazione della Fondazione intitolata a Piero Bargellini, il sindaco dell'alluvione di Firenze. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno