Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:45 METEO:FIRENZE21°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cremonini canta 50 special al matrimonio di Bagnaia, gli sposi si scatenano
Cremonini canta 50 special al matrimonio di Bagnaia, gli sposi si scatenano

Monitor Consiglio lunedì 17 ottobre 2022 ore 19:03 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Parte dei fondi strutturali europei siano impiegati subito per famiglie e imprese

Giovanni Galli
Giovanni Galli

"Il Presidente Giani prenda coscienza della drammaticità della situazione e renda la Toscana capofila dell'iniziativa"



FIRENZE — "La programmazione dei fondi strutturali europei non è certamente al passo coi tempi, davvero complessi, che stiamo attraversando - afferma Giovanni Galli, Consigliere regionale della Lega - Le imprese e le famiglie chiedono, infatti, risposte urgenti ed immediate e, come successo durante la pandemia, parte dei 2,3 miliardi di euro disponibili per la Toscana per il settennato 21/27 dovrebbero essere utilizzati per fronteggiare il caro bollette".

“Abbiamo appreso oggi in Commissione che si è concluso l’iter sulla nuova programmazione dei fondi strutturali europei, il quale ammonta, per quanto riguarda il fondo sociale ed il fondo per le attività produttive, appunto a circa 2,3 miliardi - prosegue il Consigliere della Lega - Questa notizia è certamente positiva, ma stupisce il fatto di come questi soldi saranno spesi nei prossimi anni, quando, viceversa, sarebbe urgente concentrare tutti i nostri sforzi per sostenere le aziende e di conseguenza i lavoratori e le loro famiglie alle prese con una crisi dai risvolti drammatici".

“Ricordiamo - sottolinea il rappresentante della Lega - che i finanziamenti legati alla programmazione europea, in riferimento ai fondi strutturali, derivano da contributi che l'Italia stessa versa annualmente alla UE (siamo il quarto Paese come contributi versati!). Com’è successo nel periodo pandemico, non possiamo, dunque, seguire le procedure tradizionali. E’ indispensabile trovare risorse, ed un ripensamento di come utilizzare parte dei suddetti fondi sarebbe un’azione opportuna, utile ed urgente. Il rischio è quello di perdere la nostra vocazione manufatturiera". 

"Chiediamo, quindi, al Presidente Giani d’impegnarsi seriamente ed immediatamente su questo tema - conclude Galli - per far sì che la Toscana possa essere capofila di questa proposta dando, finalmente, risposte concrete ai toscani.”


Gruppo Lega
Ufficio stampa
Dr. Maurizio Filippini
Cell.re ‪338-8103216‬.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno