Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:40 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 04 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'accorato appello di Ornela: «Contratti di lavoro da 750 euro? Uno schiaffo. Smettiamo di accettare paghe da fame»

Attualità mercoledì 19 ottobre 2022 ore 17:28

I treni in Toscana? In era Covid erano più puntuali

treni

Ebbene sì, la fine dei lockdown e il ritorno alla normalità della circolazione ferroviaria ha riportato indietro anche la lancetta dei ritardi



FIRENZE — Come recita un vecchio adagio, andava meglio quando andava peggio. Per lo meno sui treni toscani, che nell'era acutissima e acuta della pandemia da Covid-19 - nel 2020 e nel 2021 - erano più puntuali di adesso. Come media annua fra Gennaio e Settembre 2022, infatti, la puntualità è stata dell'89,7% a fronte del 91,5% del 2020 e del 90,5% del 2021.

I dati sono stati diffusi dall'assessore regionale ai trasporti Stefano Baccelli nel corso della seduta odierna del Consiglio regionale della Toscana, in risposta a un'interrogazione presentata dal consigliere regionale FdI Alessandro Capecchi. Non c'è trucco e non c'è inganno: semplicemente tra lockdown e altre limitazioni alla mobilità i treni in circolazione erano di meno, il che ha reso più semplice far quadrare gli orari rialzando le medie. Ma i numeri lasciano intravedere una puntualità media annua in progressivo miglioramento rispetto all'era pre Covid: nel 2019 infatti si era attestata sull'89,4%.

Pendolari e studenti toscani per lo meno hanno la possibilità di ristoro, col riconoscimento del bonus in caso di mancato rispetto dei limiti dell’indice di affidabilità che, ha rammentato l'assessore, "è una caratteristica del contratto tra Regione Toscana e Trenitalia non riscontrabile nelle altre regioni". 

L'algoritmo sui binari

Già, l'indice di affidabilità. Come si calcola? L'assessore l'ha rivelato e il segreto sta in un algoritmo che prevede la combinazione dei minuti di ritardo e dei minuti di soppressione, diviso il numero di treni programmati.

"Il limite è gradualmente crescente nel corso degli anni - ha spiegato Baccelli - al fine di sollecitare il gestore al miglioramento continuo dal 2020 al 2024, dal 97.00% al 98.00%". L’ultimo dato disponibile è quello del mese di Agosto 2022 dove due linee, la Firenze-Empoli-Siena e la Siena-Grosseto, hanno nuovamente avuto un indice inferiore al 97.5%.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Invece di essere consegnata, la corrispondenza veniva gettata nella spazzatura. Determinanti per le indagini i filmati della videosorveglianza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Cronaca

Cronaca

Cronaca