Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:55 METEO:FIRENZE10°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Attualità giovedì 13 ottobre 2016 ore 12:05

Turismo si cambia, le nuove regole sono 2.0

Il testo unico licenziato dalla Giunta regionale sostituisce le norme che risalgono al 2000 e regolamenta anche bed & breakfast e prenotazioni online



FIRENZE — C'era un vuoto normativo da colmare e il nuovo testo unico sul turismo, che ora passa al Consiglio regionale per l'approvazione, va in questa direzione. Il vuoto si è prodotto nel lasso di tempo che separa la nuova legge da quella attualmente in vigore, emanata nel 2000. 

Nel frattempo sono nati il turismo online e le nuove forme di commercializzazione basate sulle nuove tecnologie. L'aggiornamento arrivato con la legge 25 del 2016 aveva fatto un passo in avanti ma all'insieme delle regole sul turismo mancava organicità.

In questo senso interviene il testo unico che opera sulla regolamentazione della locazione turistica, sull'aggiornamento dell'attività extra alberghiera e dei bed & breakfast, sull'ampliamento delle attività esercitabili dagli alberghi, sulla gestione associata intercomunale della promozione turistica per prodotto omogeneo, sull'individuazione di nuove strutture ricettive, sull' accessibilità e sostenibilità. 

"Con questo testo abbiamo compiuto un grande sforzo di semplificazione e di omogeneizzazione, con regole chiare, trasparenti e puntuali nell'interesse di tutti gli imprenditori del settore - ha detto il presidente Enrico Rossi - abbiamo pensato alle necessità degli operatori, alle prese con un mercato profondamente mutato, ai diritti dei turisti, ma anche dei cittadini che vivono nelle realtà che che più risentono della pressione delle presenze turistiche. In tal senso abbiamo anche regolamentato il tema degli affitti turistici nella convinzione che il turismo è una risorsa fondamentale dell'economia toscana, che va valorizzata rispettando gli equilibri complessivi della nostre città e dei nostri territori".

"Puntiamo a definire il modello di sviluppo per il settore, la sostenibilità del suo impatto economico e delle trasformazioni attiene ai si ngoli territori – ha aggiunto l'assessore al turismo e alle attività produttive Stefano Ciuoffo –  non soltanto una nuova legge ma un complesso di azioni. Proviamo anche a dare una visione della governance, del modello di economia al quale intendiamo riferirci, un progetto che nella 42/2000 era assente. Una legge non riesce a farlo da sola perché è compito della politica a determinare questa visione"

Ora il testo passerà al Consiglio Regionale per le sue valutazioni e dopo l'approvazione per il completamento della riforma occorrerà poi attendere l'emanazione del regolamento attuativo, che avverrà entro 180 giorni dalla pubblicazione della legge.

Servizio di Dario Pagli
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il ragazzo e la ragazza erano appartati in auto nella zona delle Cascine. L'aggressore ha 25 anni ed è accusato di tentato omicidio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità