Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE23°40°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Francia, il potere passa da Macron al Parlamento? Perché e cosa significa
Francia, il potere passa da Macron al Parlamento? Perché e cosa significa

Attualità giovedì 23 febbraio 2023 ore 16:15

Ucraina, 9.000 profughi vivono in Toscana

profughi ucraini
Un anno fa l'arrivo dei profughi ucraini (Foto d'archivio)

L'accoglienza si è articolata in due fasi, quella di gestione degli arrivi e poi quella della pianificazione dell'ospitalità. Ecco come è andata



FIRENZE — Sono circa 9.000 i profughi ucraini che, fuggiti dalla guerra dopo l'esplosione del conflitto innescata dall'invasione da parte delle truppe russe, un anno dopo vivono ancora in Toscana. A tracciare un bilancio dell'accoglienza alla vigilia del primo anniversario dell'inizio della guerra è la Protezione civile regionale, e i numeri suscitano l'orgoglio del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

Due le fasi degli interventi, da quello di gestione degli arrivi a quello della pianificazione dell'ospitalità. La prima fase si è compiuta fra Marzo e Maggio 2022, e si è concentrata su allestimento e gestione del Punto Accoglienza creato a Firenze presso Mercafir. Da qui sono transitati fra il 13 Marzo e il 31 Maggio 1.528 cittadini ucraini che si sono registrati, ottenendo indicazioni per gli adempimenti amministrativi e ricevendo una prima assistenza.

Ancora, l'azione ha portato avanti l’organizzazione di una rete di strutture alberghiere di prima accoglienza (33 alberghi dislocati nelle province di Firenze, Pisa, Grosseto, Pistoia, Prato, Arezzo che, nel momento della massima occupazione, hanno alloggiato 835 persone) che si è aggiunta alle strutture Cas delle prefettture, e sullo svolgimento di attività di supporto ai cittadini ucraini per consentire loro di usufruire di prestazioni socio-sanitarie.

Nella seconda fase (a partire da Giugno 2022), terminati gli arrivi dall’estero l’attività si è orientata nel supporto al progetto di ‘Accoglienza Diffusa’ gestito dal Dipartimento nazionale di Protezione civile. I cittadini ucraini in uscita dalle strutture alberghiere (l’ultima è stata chiusa a Novembre 2022) hanno trovato sistemazione o nei Cas o in alloggi fra strutture, appartamenti e famiglie messi a disposizione nella rete delle associazioni che hanno aderito al progetto. Attualmente quelli accolti in tale rete sono 145.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'orrore si è consumato nella notte: lui l'ha avvicinata con gentilezza, poi l'ha afferrata per il collo e minacciata costringendola ad appartarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca