Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:05 METEO:FIRENZE16°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Attualità giovedì 28 marzo 2024 ore 12:56

Un milione e mezzo per biblioteche e archivi

Le risorse, stanziate dalla giunta regionale serviranno ad assicurare un accesso ampio, capillare e diffuso all’informazione e alla lettura



FIRENZE — Un milione e mezzo di euro per garantire il funzionamento di biblioteche e archivi e assicurare agli utenti un accesso ampio, capillare e diffuso all’informazione e alla lettura.

Le risorse sono state stanziate dalla giunta regionale a favore dei servizi ordinari delle dodici reti documentarie toscane (1,2 milioni euro) e per i servizi supplementari a carattere regionale di istituti bibliotecari specializzati (310mila euro).

Un contributo, sottolinea il presidente della Regione Eugenio Giani, "Che rende possibile l’accesso quotidiano ai cataloghi delle reti, al catalogo toscano BiblioToscana, al servizio di prestito di libri e materiale digitale anche interbibliotecario, alle diverse attività di promozione culturale in ambito archivistico e bibliotecario e in genere ai servizi digitali, interculturali e per bambini e ragazzi diffusi capillarmente sul territorio”.

In particolare, i servizi a carattere regionale ai quali tutti i cittadini possono liberamente accedere sono il Centro regionale di servizi per le biblioteche dei ragazzi, gestita dalla Biblioteca Terzani di Campi Bisenzio, duramente colpita dall’alluvione dello scorso novembre; il Polo regionale di documentazione interculturale, che fa capo all'Istituto culturale e di documentazione Lazzerini di Prato, che assicura consulenza e aggiornamento professionale in merito ai servizi bibliotecari e documentari interculturali, il prestito di libri nelle lingue dei migranti anche nelle biblioteche in carcere; il Progetto “Libri in rete”, che organizza il prestito interbibliotecario fra le reti documentarie toscane, coordinato dalla Biblioteca comunale di Empoli; il Progetto biblioteca digitale toscana, gestito dalla biblioteca Lazzerini di Prato e dal Sistema documentario integrato dell'area fiorentina del Comune di Firenze; il progetto “Biblioteca sociale in carcere”, portato avanti da anni da parte del Comune di Firenze-Biblioteche fiorentine nel carcere di Sollicciano.

Accreditati in base ai requisti previsti dalla normativa regionale, i soggetti destinatari delle risorse regionali sono stati valutati tenendo conto di criteri che fanno riferimento soprattutto alla qualità dei servizi bibliotecari offerti in termini di “sistema”, secondo quanto previsto da una delibera della giunta regionale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno