Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:19 METEO:FIRENZE22°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 01 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Nespoli: «Io come la mia Inter, poche vittorie ma di gran cuore»

Imprese & Professioni martedì 22 dicembre 2020 ore 07:35

Il mondo degli E-sports in continuo sviluppo

Affermatisi globalmente da molti anni, gli e-sports sono una realtà concreta ormai anche in Italia.



TOSCANA — In quest’anno particolare dove ci ha colpito una pandemia, può essere interessante andare a vedere quali tendenze si sono sviluppate negli ambienti di videogiochi online. Il Rapporto Annuale dell’IIDEA ci permette di riflettere sui dati più significativi, dai quali emerge un altro anno positivo e di crescita per gli e-sports.

In particolare risalta l’aumento del numero di persone che ogni giorno segue eventi e-sports che sale di un 33% per un totale di circa 466000 utenti, mentre il numero di fan che segue eventi più volte a settimana cresce del 20% e tocca quota 1,4 milioni.

Crescono anche le donne che si appassionano, e ormai c’è quasi equilibrio con gli uomini data la percentuale del 42%. C’è comunque da dire che in Italia sembra che il coinvolgimento sia leggermente minore rispetto all’estero, anche considerando soltanto le regioni europee più vicine.

Anche la Toscana dice la sua grazie all’associazione ESC Electronic Sports Chaos che è diventata ufficialmente Associazione Sportiva Dilettantistica nel 2019 e permette alle persone di tesserarsi come atleti. Si trova inoltre impegnata in molte collaborazioni, come quella con OneUp per l’organizzazione e la diffusione di tornei dedicati.

È stata proprio questa la chiave che ha permesso al settore degli e-sports di attutire bene l’impatto con il lockdown. Infatti, molti eventi sono stati comunque portati avanti in maniera digitale, mentre solo una piccola parte sono stati annullati o sospesi.

In questo modo si sono potuti svolgere importanti tornei come quelli del Lucca Showdown a cavallo tra la fine di Ottobre e inizio Novembre che ha visto la partecipazione di 40 atleti di spessore internazionale che hanno gareggiato insieme a circa 50 italiani.

Alcune tra le più grandi associazioni, inoltre, hanno trovato le risorse per l’organizzazione di tornei che sono tutt’ora in fase di svolgimento e dureranno fino a metà del 2021.

Ma andando oltre i semplici numeri, il mondo degli e-sports sembra particolarmente percepito come un’alternativa costruttiva per trascorrere il tempo con i videogiochi. La componente competitiva è infatti molto virtuosa, e insieme alla regolarizzazione delle associazioni viene dato un giudizio imparziale basato sulle abilità del giocatore. Tutte le associazioni sono dotate di un codice etico che fa della trasparenza e delle pari opportunità i punti cardine del comportamento degli associati.

Tali aspetti non sono da poco, perché portano il movimento degli e-sports a immolarsi contro i fenomeni di tossicità online e ludopatie: due piaghe che invece hanno trovato terreno fertile nei classici giochi online o di slot machine gratis. Infatti, secondo un rapporto della Anti-Defamation League il 74% dei videogiocatori subisce molestie o offese durante le sessioni di gioco. Nei casi peggiori si può arrivare anche a minacce e stalking, con le donne che purtroppo sono le principali vittime di questi comportamenti, da sempre riscontrati nelle modalità online di videogame. Non solo le donne, ma anche le minoranze come giocatori principianti o gruppi etnici ristretti sono facilmente bersagliati da messaggi di razzismo o diffamazione; gli utenti che si rendono protagonisti di questi atti lo fanno spesso inconsapevolmente per sfogo o frustrazione, e molto probabilmente sono stati esposti anch’essi a molestie in passato e hanno interiorizzato il comportamento come qualcosa di ordinario e accettabile.

Recenti studi hanno mostrato anche una correlazione tra l’esposizione a tossicità online ed effetti psicologici a lungo termine che vedono sintomi di bassa autostima per i relativi utenti.

Quindi per il futuro c’è da aspettarsi e anche augurarsi che ci sia una diffusione degli esports in linea con la direzione già presa in passato. D’altronde c’è molto entusiasmo da parte degli attori principali, alimentato anche da buoni risultati che poco a poco arrivano nei vari giochi, come l’ingresso di 2 italiani nella top 10 dell’ultimo evento di “Magic: The Gathering” allo Zendikar Rising Championship.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo due ragazze. Tutte e 5 le persone coinvolte nell'impatto sono finite all'ospedale. L'uomo è grave. L'incidente all'altezza di una rotatoria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca