Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:FIRENZE12°23°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cosa può insegnare il più infelice alla più felice

Cronaca lunedì 18 settembre 2023 ore 12:10

Borse con materiali nocivi, scatta un maxisequestro

Parte delle borse sportive sequestrate perché pericolose
Parte delle borse sportive sequestrate perché pericolose

Le parti plastiche degli articoli sono state analizzate dal laboratorio chimico dell'Agenzia delle dogane rivelando alta concentrazione di ftalati



LIVORNO — Borse sportive pericolose, i cui inserti plastici hanno rivelato un'alta concentrazione di ftalati, sostanze che possono portare allo sviluppo di patologie come asma, diabete, problemi e disturbi di fertilità, e soprattutto rischi per il sistema endocrino dell’essere umano: i funzionari dell'Agenzia delle dogane (Adm) ne hanno sequestrate ben 2.800 a Livorno, articoli in fibra sintetica con inserti e accessori in plastica, di origine e provenienza cinese.

Quando i funzionari hanno aperto quel container, sono stati investiti dall'intenso odore di sostanze chimiche, tipiche della composizione di materiali in plastica, al punto da dover procedere con cautela e attendere l'aerazione del container.

Impugnatura e spallina della tracolla delle borse erano realizzate in Pvc, e l'analisi di uno degli esemplari nel laboratorio chimico Adm di Napoli ha confermato la presenza di ftalati ben oltre i limiti previsti dal Regolamento europeo: 20 volte superiore al consentito per le impugnature (2,35%) e quasi 60 volte per le spalline della tracolla (5,81%).

E' scattato quindi il sequestro dell'intera partita, mentre il titolare della ditta importatrice è stato denunciato per dichiarazione di importazione equiparata alla immissione sul mercato di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute pubblica e l’ambiente.

Cosa sono gli ftalati e perché sono pericolosi

Gli ftalati sono delle sostanze chimiche, esteri dell’acido ftalico, utilizzate per rendere i materiali plastici più resistenti e pieghevoli. Non a caso, spiega la nota dell'Adm, rientrano tra i materiali inquinanti per l’ambiente e pericolosi per la salute umana.

"Diversi studi hanno evidenziato i gravi rischi derivanti dall’esposizione agli ftalati, risultati collegati allo sviluppo di alcune patologie come asma, diabete, problemi e disturbi di fertilità, e soprattutto rischi per il sistema endocrino dell’essere umano", è chiarito dall'Agenzia.

L’Unione europea ne ha da tempo disciplinato l’utilizzo nel Regolamento CE 1907/2006 e nel successivo Regolamento UE 2005/2018 che riguardano la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze rientranti nei parametri reach. Nel caso in questione, le sostanze della famiglia degli ftalati (ftalato, dibutilftalato, benzilbutilftalato e diisobutilftalato) non possono essere utilizzate nei prodotti in concentrazione singola o combinata pari o superiore allo 0,1% in peso del materiale plastificato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Le verifiche dei funzionari Adm che hanno portato al sequestro
Le verifiche dei funzionari Adm che hanno portato al sequestro
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno