Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Cronaca venerdì 11 novembre 2022 ore 08:42

Palazzina esplosa, raffica di avvisi di garanzia

vigili del fuoco sul luogo dell'esplosione
Il luogo dell'esplosione

Nel disastro marito e moglie persero la vita mentre tre persone rimasero ferite. Tra loro, gravissima, una giovane donna allora incinta



LUCCA — Sono 37 gli avvisi di garanzia notificati dalla procura di Lucca nell'ambito dell'inchiesta sulla palazzina esplosa il 27 Ottobre scorso a Lucca, nella frazione di Torre Bassa. 

Nel disastro marito e moglie persero la vita, mentre tre persone rimasero ferite. Tra loro, con ustioni gravissime, una giovane donna allora incinta e che poi aveva dato alla luce il suo bambino con parto cesareo. Un autocarro con due persone a bordo che passava casualmente dalla strada venne investito dallo scoppio, plausibilmente provocato da una fuga di gas.

Le ipotesi di reato sono di crollo, incendio e danneggiamento colposo, omicidio colposo, lesioni colpose. La procura aveva avviato immediatamente l'inchiesta. Sulle due vittime è stata disposta l'autopsia, fissata al 15 Novembre.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il violento impatto ha coinvolto un'auto e un furgoncino. Due tra i feriti sono in condizioni più serie. Altri incidenti a Sinalunga e a Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca