Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:05 METEO:FIRENZE15°27°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Cronaca martedì 04 luglio 2023 ore 18:55

Giovane sequestrato e picchiato per ore

I banditi lo hanno bloccato e caricato sulla loro auto. All'origine del rapimento un presunto debito. Arrestato dai carabinieri uno della banda



PRATO — Indagato e sottoposto a fermo da parte dei carabinieri di Prato un uomo di 31 anni, di origini albanesi, residente a Quarrata nel Pistoiese accusato di sequestro di persona a scopo di estorsione - in concorso con altri - ai danni di un ragazzo pratese.

Il giovane la sera del 25 Febbraio scorso, in preda alla paura, si era rivolto ai carabinieri denunciando di essere stato vittima di un sequestro messo in atto da quattro persone che, alcuni giorni prima, lo avevano prelevato in località Fontanelle di Prato caricandolo sulla loro auto e bloccandolo per alcune ore in un luogo a lui sconosciuto. Qui aveva ricevuto minacce di morte e percosse finché i banditi non lo avevano costretto consegnare loro 8.000 euro come acconto per un presunto debito di 30.000 euro per la sparizione di un pacco con dentro cocaina.

I banditi ritenevano il ragazzo responsabile di avere ricevuto da uno di loro un involucro con dentro un chilo di droga, la cocaina in questione, che però era destinato ad un'altra persona. Involucro che poi era sparito dal luogo in cui era stato nascosto.

Un incubo che non è finito neppure dopo il sequestro. Uno dei malviventi, infatti, si era presentato nuovamente a casa del giovane pratese pretendendo altri soldi. A quel punto la vittima, temendo per se stesso e per i suoi familiari, ha denunciato quanto accaduto.

Le indagini dell'Arma hanno portato ad individuare due degli autori materiali del rapimento, dei quali uno è irreperibile. L'uomo di 31 anni invece è stato trovato nella sua residenza e trasferito in carcere a Prato.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno